Cene con ritratto allo Chalet 3.0

La Cena con ritratto è stato il format estivo che ha contraddistinto le serate dei quattro mercoledì di agosto allo Chalet 3.0 in Piazza Garibaldi n°29.

0
2512

Farsi ritrarre in coppia, in famiglia o in compagnia mentre si cena, anche insieme ai propri amici a quattro zampe. È questa l’idea lanciata quest’estate dal ristorante Chalet 3.0 nel cuore di Carpi. Quattro le artiste coinvolte, tutte di Modena e provincia: Altea Lugli, Sara Vezzadini, Sara Prandi e Silvia Zenisono Un percorso che ha visto in questi caldi mercoledì di agosto le giovani artiste fare decine di ritratti, ciascuna con una tecnica diversa: c’è chi ha usato il carboncino, e chi invece ha deciso di usare ritagli di giornali vecchi (anni ‘50) per fare i vestiti, chi ha impiegato acquerelli e, infine, chi matite colorate e penne.

“Sono stati esplorati diversi stili – ha spiegato la responsabile di Chalet 3.0 e ideatrice dell’iniziativa – dai ritratti più realistici a quelli più stilizzati, in bianco e nero o colorati”. A mano libera e sfidando il tempo (circa 15/20 minuti a ritratto) le ritrattiste hanno colto le espressioni, gli sguardi, i sorrisi e le emozioni dei vari protagonisti delle cene, imprimendo in maniera indelebile su carta il ricordo di una sera d’estate in città.

Chiara Sorrentino