Ac Carpi: patto con la Union Cabassi per la rinascita del settore giovanile biancorosso

L’AC Carpi ha raggiunto un accordo con la Cabassi Union Carpi rivolto allo sviluppo e al completamento del settore giovanile biancorosso. A partire dalla stagione sportiva 2023/24 il Carpi potrà contare su ben sei selezioni biancorosse, impreziosite dall’avvio di un progetto che riporterà all’attivazione di un’Academy Biancorossa e con la volontà di allestire – per la stagione 2024/25 – una selezione femminile.

0
518
Da sinistra: Matteo Reda (Presidente Cabassi Union Carpi), Ruggero Bellini (Responsabile Settore Giovanile AC Carpi), Gianni Pellacani (Responsabile Area Tecnica AC Carpi), Stefano Turcato (Direttore Sportivo Settore Giovanile)

L’AC Carpi ha raggiunto un accordo con la Cabassi Union Carpi rivolto allo sviluppo e al completamento del settore giovanile biancorosso. A partire dalla stagione sportiva 2023/24 il Carpi potrà contare su ben sei selezioni biancorosse, impreziosite dall’avvio di un progetto che riporterà all’attivazione di un’Academy Biancorossa e con la volontà di allestire – per la stagione 2024/25 – una selezione femminile.

Una partnership – quella fra AC Carpi e Union Cabassi – nata dalla reciproca volontà di cooperare, al fine di garantire il massimo servizio alle famiglie e ai ragazzi con massima attenzione alle loro esigenze, andando contestualmente a efficientare al massimo l’utilizzo degli spazi cittadini rivolti all’attività agonistico/sportiva.

“La Società – spiega Ruggero Bellini, Responsabile Settore Giovanile AC Carpi – ha tenuto fede a uno degli impegni presi con l’Amministrazione nell’estate del 2021, al momento della ripartenza e della contestuale costituzione dell’Athletic Carpi. Sono grato al Presidente per avermi ancora una volta rinnovato la propria fiducia affidandomi la responsabilità di dirigere il Settore Giovanile. La Società ha fatto uno sforzo importante, a livello economico ed organizzativo, che siamo certi possa trovare ulteriore catalizzatore nella collaborazione con la Union Cabassi. La giornata di oggi rappresenta un importante step di crescita, ma non un punto d’arrivo, con la voglia di aprirci al territorio e ascoltando qualsiasi tipo di proposta possa far crescere l’intero movimento calcistico cittadino”.

“L’entusiasmo reciproco e l’immediata adesione al nostro progetto da parte del Presidente Reda e di tutta la dirigenza della Cabassi – aggiunge Gianni Pellacani, Responsabile Area tecnica AC Carpi – rappresentano il vero segreto di questo nuovo inizio. Abbiamo studiato una collaborazione che riguarderà la Selezione Allievi (annata 2008) e una squadra pulcini (annata 2014) di proprietà della Cabassi: entrambe in questa stagione disputeranno il rispettivo campionato con la casacca dell’AC. In aggiunta il Carpi, dal canto suo, ha organizzato in autonomia altre 4 squadre: Juniores Nazionali, Giovanissimi 2009, Esordienti 2011, Esordienti 2012. L’ulteriore valore aggiunto di questa collaborazione è rappresentato dalla reciproca disponibilità in merito all’utilizzo dei campi: un esperimento dal valore importante, che certifica come – quando ci siano i presupposti – si possano strutturare collaborazioni volte anche al massimo efficientamento degli impianti attualmente disponibili sul territorio comunale. Tornando al nostro progetto – attestatosi sui 150 tesserati in sole poche settimane dal suo avvio – ci tengo a ringraziare il Presidente per aver destinato risorse preziose nella programmazione del prossimo futuro e siamo ad anticipare che – spazi permettendo – abbiamo in cantiere la costituzione di una squadra femminile biancorossa”.

“Questo accordo – chiosa Matteo Reda, presidente Cabassi Union Carpi – rappresenta una grande opportunità per la Union Cabassi: un’occasione che abbiamo voluto cogliere al volo. Siamo orgogliosi di poter collaborare con l’AC Carpi, contribuendo alla rinascita del settore giovanile biancorosso e dandoci contemporaneamente l’opportunità di collaborare con la Società di riferimento per il territorio comunale. Un accordo che ci permette di lavorare in maniera sinergica, con l’obiettivo di crescere ulteriormente e rinnovando ulteriormente le nostre ambizioni”.