Davide Cortac è il secondo sindaco di Campogalliano

A giugno si è svolta in Municipio, alla presenza della sindaca Paola Guerzoni e della vicesindaca Daniela Tebasti, assessore con delega alla Scuola, la seduta di insediamento del nuovo Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi dell'Istituto Comprensivo S. G. Bosco di Campogalliano, durante la quale è stato eletto sindaco Davide Cortac e vice-sindaco Marco Giannotti, entrambi della lista Giovani della Bilancia.

0
1000
I due sindaci

A giugno si è svolta in Municipio, alla presenza della sindaca Paola Guerzoni e della vicesindaca Daniela Tebasti, assessore con delega alla Scuola, la seduta di insediamento del nuovo Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi dell’Istituto Comprensivo S. G. Bosco di Campogalliano, durante la quale è stato eletto sindaco Davide Cortac e vice-sindaco Marco Giannotti, entrambi della lista Giovani della Bilancia. Le altre liste che hanno partecipato alle elezioni e che sono entrate in Consiglio sono I Green, Ragazzi di Campogalliano e Società Politica Minorenne.

“Questo progetto – afferma Tebasti – è prezioso perché permette a noi amministratori di conoscere e confrontarci con il punto di vista dei bambini e dei ragazzi sul nostro paese ma soprattutto coinvolge attivamente i bambini e i ragazzi nell’attuare la democrazia. Ringrazio da parte di tutta l’amministrazione il Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi uscente e rivolgo le congratulazioni ai bambini e ai ragazzi eletti”. Il nuovo Consiglio era stato costituito il 23 maggio con le elezioni che hanno coinvolto attivamente le classi IV e V della scuola primaria e le classi I e II della scuola secondaria di primo grado.

Con l’avvio dell’anno scolastico era stato presentato il progetto a bambini e ragazzi con il fine di sensibilizzarli, avvicinandoli in modo graduale a quelli che sono le responsabilità e i processi decisionali degli adulti, vivendo in prima persona le dinamiche tipiche di un sistema democratico. A seguito della formazione di quattro liste elettorali create grazie alle molteplici candidature, i ragazzi hanno dato vita a specifici incontri per definire i programmi elettorali e discuterne insieme, in modo più approfondito, e sperimentando direttamente la realizzazione del materiale di divulgazione per la campagna elettorale, la presentazione agli studenti elettori i propri programmi e partecipando attivamente alle elezioni.