Croce Blu e Croce Rossa entrano in Pronto Soccorso per supportare i pazienti

I volontari delle due associazioni, organizzati in turni per un totale di sette ore al giorno, saranno presenti all’interno del PS per supportare i pazienti, accompagnandoli nelle varie tappe dell’iter diagnostico. Dalle consulenze specialistiche che si svolgono in altri reparti dell’ospedale agli esami come raggi o risonanze magnetiche: un aiuto concreto, a favore soprattutto dei cittadini più fragili o con difficoltà di deambulazione, ma in generale di chiunque abbia necessità di un supporto.

0
2668

Si rinnova la collaborazione tra il terzo settore e l’Azienda Usl di Modena, in particolare per quanto riguarda il sistema di Emergenza-Urgenza. Da alcuni giorni all’interno del Pronto Soccorso dell’Ospedale Ramazzini di Carpi ha preso il via un nuovo progetto, che vede protagonisti i volontari di Croce Blu e Croce Rossa Italiana carpigiane: gli operatori delle due associazioni, organizzati in turni per un totale di sette ore al giorno, saranno presenti all’interno del PS per supportare i pazienti, accompagnandoli nelle varie tappe dell’iter diagnostico indicato dai medici. Dalle consulenze specialistiche che si svolgono in altri reparti del Ramazzini agli esami come raggi o risonanze magnetiche: un aiuto concreto, a favore soprattutto dei cittadini più fragili o con difficoltà di deambulazione, ma in generale di chiunque abbia necessità di un supporto da parte di persone competenti e formate. I volontari di entrambe le associazioni infatti frequentano corsi di formazione e di aggiornamento per imparare a gestire il contatto con il cittadino in ambito sanitario.