APPunto è la nuova app per segnalare cosa non va al Comune

L’applicazione è già scaricabile su Play Store per Android e su Apple Store per iOS. Sarà attiva dal 2 maggio.

0
1121

Buche nelle strade, rifiuti abbandonati, lampioni spenti: sono alcune delle tipologie di disservizi e criticità che dal 2 maggio il cittadino carpigiano potrà segnalare al Comune con APPunto Carpi, il nuovo servizio multicanale sviluppato dal SIA – Sistemi Informatici Associati dell’Unione Terre d’Argine e già scaricabile su dispositivi informatici fissi e mobili di Android e iOS. Una modalità di segnalazione che si aggiunge a quelle tradizionali (telefonata, mail ecc.), non le sostituisce.

“Questa app – spiega Riccardo Righi, assessore alla Smart City – avvicina ulteriormente i cittadini ai servizi. E’ anche uno strumento che aiuterà la pubblica amministrazione a rispondere in modo più puntuale e rapido ai problemi riscontrati grazie alla qualità della segnalazione geolocalizzata e nominativa”.

Il funzionamento dell’applicazione è semplice: basta collegarsi, accedere con le proprie credenziali Spid, cliccare su “Segnala al Comune”, inserire l’indirizzo del fatto da segnalare e scegliere la relativa categoria (Acqua; Inquinamento e rumore; Animali infestanti; Igiene e decoro; Verde e parchi; Infrastrutture; Segnaletica; Arredo; Altre segnalazioni). L’utente è quindi invitato a descrivere brevemente il problema, e può eventualmente allegare foto.

L’applicazione è già scaricabile su Play Store per Android e su Apple Store per iOS.