Polizia impegnata a contrastare violenza di genere, reati predatori e devianza giovanile

Sulla base dell’analisi dell’attività svolta nel corso del 2022, il Dirigente del Commissariato, la dottoressa Paola Convertino, ha già avviato l’aggiornamento delle strategie che guideranno l’azione di Polizia nel nuovo anno.

0
411
dottoressa Paola Convertino

Il 2022 ha visto il personale del Commissariato di Carpi impegnato su più fronti, dal controllo del territorio, alla Polizia Giudiziaria, alla Polizia di Prevenzione, dall’Ordine e Sicurezza Pubblica, alla Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione. 

La rinnovata strategia dei servizi di prevenzione ha potenziato ulteriormente il controllo e presidio del territorio, svolto in sinergia con i Comandi di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia locale, al fine di elevare gli standard di sicurezza. 

Tra le principali attività svolte la denuncia di 6 cittadini stranieri, per rissa aggravata il 22 aprile in Via Ugo da Carpi e l’arresto di un cittadino italiano di 48 anni, autore della rapina con assalto e sparatoria, perpetrata in data 6 dicembre 2021 presso il Centro Commerciale il Borgogioioso, nei confronti di una guardia giurata.

Le attività di prevenzione e repressione svolte nell’anno dal Commissariato distaccato di Pubblica Sicurezza di Carpi hanno consentito di procedere all’identificazione di 14.589 persone, alla denuncia in stato di libertà di 265 persone, di cui 107 stranieri e 15 minori e alla denuncia in stato di arresto o fermo di 32 persone, di cui 16 stranieri, nonché di controllare 4.348 veicoli su strada e sequestrare 1,083 kg di sostanze stupefacenti di varie tipologie. 

A fronte di una delittuosità in linea con l’andamento provinciale, l’attività operativa ha fatto registrare un aumento significativo di alcuni parametri  rispetto al 2021 e al 2020, in particolare rispetto allo scorso anno: + 88% di persone arrestate, passate da 17 a 32 (il dato è superiore anche agli arresti del 2019), + 20% di persone denunciate in stato di libertà, passate da 221 a 265. 

Attività di prevenzione, controllo del territorio e soccorso pubblico

Dalle chiamate gestite in ogni turno dalla sala operativa, sono derivati 1.009 interventi della volante sul territorio. Si è dato massimo impulso al controllo del territorio, con servizi ordinari assicurati nelle 24 ore dalla Volante e con servizi straordinari garantiti con pattuglie di rinforzo, poste a disposizione dalla Questura e impiegate nei quadranti orari più critici e nelle aree interessate dalle varie fenomenologie criminali di volta in volta emergenti. 

Ordine e Sicurezza Pubblica

Nel 2022 sono stati gestiti dal Commissariato di Carpi 76 servizi di Ordine Pubblico. Tra i dispositivi decisamente più complessi sotto il profilo dell’impiego di uomini e mezzi, si annoverano: il servizio predisposto per commemorare il giorno della Memoria presso l’ex campo di concentramento di Fossoli, che ha visto la partecipazione del Ministro dell’Istruzione Bianchi e della responsabile di tutte le comunità ebraiche di Italia, sig.ra Di Segni; la visita l’11 febbraio del Ministro degli Esteri Di Maio; il 18 maggio, il transito di una tappa del Giro d’Italia maschile; in giugno, dall’8 al 10, la Festa del Racconto, che ha visto dialogare decine di scrittori con il pubblico in diverse piazze della città; il 5 luglio, la partenza di una tappa del Giro d’Italia femminile; il 17 luglio, le celebrazioni presso l’ex campo di concentramento di Fossoli dell’anniversario dell’eccidio di 67 martiri di Cibeno, con la presenza dell’Onorevole Fiano e dell’europarlamentare Elisabetta Gualmini. Come ogni anno in settembre, sentita partecipazione per il Festival della Filosofia e, nei mesi di ottobre e novembre, per i vari incontri organizzati all’interno della rassegna “Ne vale la pena”, con la presenza di magistrati, rappresentanti del clero, politici, scrittori, filosofi. Il 31 dicembre, in piazza Martiri, la festa di fine anno ha registrato circa 3000 presenze. 

Delicati e gestiti all’insegna del dialogo i servizi in occasione di manifestazioni di protesta, sia nel centro storico sia nelle zone più periferiche del comune di Carpi, che hanno interessato diversi weekend dell’anno appena trascorso. 

Sono stati effettuati, inoltre, 25 servizi di Ordine Pubblico presso lo stadio Sandro Cabassi per gli incontri del Carpi calcio, alcuni connotati da profili di rischio, sia di Campionato serie D che Coppa Italia.

Nel 2022 sono stati effettuati 15 servizi straordinari di controllo del territorio con l’ausilio del personale del Reparto Prevenzione Crimine. Per i citati servizi sono state impiegate complessivamente 67 pattuglie: 15 del Commissariato, 43 del Reparto Prevenzione Crimine, 1 della Polizia Ferroviaria e 8 della Polizia Locale.

I servizi di prevenzione e vigilanza hanno riguardato, soprattutto durante la stagione primaverile, il controllo della “movida” e dei luoghi di ritrovo giovanile. 

Diversi sono stati i servizi congiunti e interforze organizzati per il controllo di pubblici esercizi, con il concorso del personale del Settore Amministrativo, della Polizia locale e dell’Ispettorato del lavoro.

Costante e proficuo è stato il lavoro svolto per il contrasto allo spaccio di stupefacenti, ai reati predatori e all’immigrazione clandestina. 

Misure di prevenzione – Divisione Polizia Anticrimine

Fogli di Via Obbligatori con rimpatrio nel comune di provenienza nei confronti di persone pericolose: nr. 8  

Avvisi orali del Questore nei confronti di persone già dedite ad attività criminose: nr. 2 

DASPO “URBANI” ai sensi della normativa contro il degrado urbano: nr. 1

Sono inoltre state eseguite le seguenti misure della limitazione della libertà personale disposte dall’A.G.:

Sottoposizione a Misure cautelari di 14 persone, di cui 5 per arresti domiciliari

Sottoposizione a Misure alternative alla detenzione di 3 persone

Effettuati 2.378 controlli al domicilio alle persone sottoposte alle misure alternative alla detenzione.

Nell’ambito della campagna permanente della Polizia di Stato di informazione e sensibilizzazione contro la violenza di genere, il Commissariato ha realizzato nel corso dell’anno alcune conferenze tenute dal Dirigente e da personale dei vari settori presso l’Istituto tecnico Leonardo Da Vinci e l’Istituto professionale Vallauri, nelle giornate del 24 e 25 novembre. 

Nel 2022 sono stati attivati 19 casi di Codice rosso (di cui 1 per violenza sessuale, 7 per maltrattamenti, 4 per stalking, 1 per revenge porn e 5 per lesioni), con immediato riferimento all’A.G. Inoltre, sono state trattate 3 richieste di ammonimento per stalking. Continui gli interventi per liti in famiglia, tra conoscenti, tra condomini che hanno visto impegnate le volanti e generato 67 inserimenti nell’applicativo interforze SCUDO, volti al tracciamento a fini preventivi di tali fenomenologie.

Attività di Polizia Amministrative e Sociale

Nel corso dell’anno è stata potenziata al massimo l’attività mirata al controllo degli esercizi pubblici, che ha consentito all’U.C.T e alla squadra amministrativa del Commissariato di controllare 168 attività, tra cui pubblici esercizi, bar, ristoranti, circoli privati, sale giochi, compro oro.

Durante un controllo, effettuato unitamente a personale del Comando di Polizia Locale di Carpi, il titolare di un’attività di affittacamere è stato sanzionato per il mancato rispetto della normativa in materia di strutture ricettive e segnalato all’Agenza delle Entrate per aver omesso la registrazione di un contratto di locazione.

Particolare attenzione è stata rivolta alla verifica del rispetto delle normative vigenti in materia di armi, attraverso numerosi controlli effettuati a campione ai detentori presenti sul territorio carpigiano, ai collezionisti e ai titolari di licenze di porto d’armi.

L’attività ha portato alla denuncia in stato di libertà di nr. 2 persone per detenzione abusiva di armi, e di munizioni e di nr.8 persone per omessa custodia di armi.

A seguito della commissione di reati contro la persona o per accertate situazioni di pericolosità, sono state ritirate, a scopo cautelare, a ben 8 persone: armi, munizioni e i rispettivi porti d’arma. 

Ufficio Passaporti

Passaporti Biometrici: 4669

L’Ufficio Passaporti ha affrontato un carico di lavoro eccezionale dovuto alla ripresa dei viaggi post pandemia, ricevendo l’utenza in giornate di apertura straordinaria e cercando di venire incontro a tutte le esigenze rappresentate di volta in volta dai richiedenti. Nel complesso sono stati rilasciati il 124% di passaporti in più rispetto al 2021. Impiegato anche personale ANPS per accogliere l’utenza.

Ufficio Licenze

Sono state curate le istruttorie e fornite informazioni ad altri uffici per nr. 90 pratiche tra cui agenzia investigative, guardie particolari giurate, attività di raccolta scommesse ecc.

Attività dell’Ufficio Immigrazione

      Permessi di soggiorno rilasciati 4536

Permessi di soggiorno rifiutati o revocati 14

Pareri e informazioni rese ad altri enti relative a cittadini stranieri 200

Cittadini stranieri irregolari accompagnati presso la Questura e successivamente muniti di un provvedimento di espulsione 32, di cui 13 accompagnati nei CPR  

Importante l’attività svolta a partire da fine febbraio scorso per l’accoglienza e la presa in carico delle posizioni di soggiorno di nr. 616 profughi ucraini, per lo più nuclei familiari e fragili. Impiegato anche personale ANPS per accogliere l’utenza.

L’Ufficio immigrazione ha svolto inoltre numerosi controlli presso attività commerciali gestite da cittadini stranieri e presso le abitazioni degli stessi, al fine di verificare la veridicità di quanto dichiarato in fase di istanza dei permessi di soggiorno.

TSulla base dell’analisi dei dati raccolti, il Dirigente del Commissariato, la dottoressa Paola Convertino, ha già avviato l’aggiornamento delle strategie che guideranno l’azione di polizia nel nuovo anno, imperniate su temi assolutamente centrali quali: la violenza di genere, i reati predatori – furti in abitazione e in esercizi commerciali – e la devianza giovanile, in linea con gli indirizzi della Questura oltre che con quanto deliberato in sede di Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica, in composizione anche allargata al Sindaco di Carpi.

Il Dirigente potrà contare sull’integrazione dell’organico di due unità, assegnate dal Dipartimento della Polizia di stato a fine dicembre scorso.