Procura e Unione, al via un progetto di formazione permanente per gli Agenti della Polizia Locale

L’iniziativa nasce con l’obiettivo di rafforzare l’ampliamento delle conoscenze e delle competenze in materia di Polizia Giudiziaria sul territorio, del personale della Polizia Locale e dare così maggior supporto agli uffici della Procura della Repubblica.

0
195

Firmato dal Procuratore della Repubblica di Modena, dottor Luca Masini e dal comandante della Polizia Locale dell’Unione delle Terre d’Argine, Davide Golfieri, il progetto di formazione permanente rivolto ad Agenti e Ufficiali di Polizia Giudiziaria,  appartenenti alla Polizia Locale. L’iniziativa caratterizzata dalla fattiva collaborazione istituzionale tra i soggetti coinvolti, nasce con l’obiettivo di rafforzare l’ampliamento delle conoscenze e delle competenze in materia di Polizia Giudiziaria sul territorio, del personale della Polizia Locale e dare così maggior supporto agli uffici della Procura della Repubblica. 

Grande soddisfazione è stata espressa dagli agenti della Polizia Locale per l’opportunità di accrescere le proprie competenze e fornire una più ampia collaborazione alla Procura della Repubblica, con il comune obiettivo di migliorare la percezione della sicurezza nei territori dell’Unione. “Il ruolo degli agenti della Polizia Locale – afferma Roberto Solomita, Assessore alla Sicurezza e Legalità dell’Unione –  richiede oggi un costante aggiornamento anche normativo, e percorsi come quello sottoscritto oggi, preparano ad affrontare nuove responsabilità. La collaborazione con la Procura della Repubblica  amplia la specializzazione degli Agenti riconoscendo a queste donne e a questi uomini un ruolo sempre più centrale nelle politiche di prevenzione e di sicurezza partecipata. Senza dimenticare la necessità di trovare sempre  il giusto equilibrio tra le esigenze specifiche del territorio e la missione tradizionale della polizia, integrando al massimo i nuovi percorsi con le tradizionali necessità di controllo, di prevenzione e di repressione”.