Residenti tagliano due alberi da un’aiuola: è accaduto in via Mulino Vecchio a Migliarina

L’area in questione non è ancora stata ceduta al Comune di Carpi il quale ha pertanto le mani legate. Il comportamento in questione poi non è sanzionabile poiché le piante in oggetto non sono esemplari protetti. Certo fatti di questo genere sono assolutamente condannabili ma fino a quando il nostro Comune non si doterà - con un ritardo a dir poco inaccettabile - di un Regolamento del Verde pubblico e privato ciascuno potrà fare il buono e il cattivo tempo.

0
1231

Dei privati cittadini hanno tagliato due alberi in un’aiuola a ridosso di un parcheggio a disposizione di un intero quartiere. E’ accaduto in via Mulino Vecchio a Migliarina. La denuncia arriva da un residente indignato: “con che diritto queste persone eliminano il verde da un’area pubblica? Perchè il loro comportamento non viene sanzionato? Ho provveduto a segnalare il fattaccio all’Ufficio manutenzione del Verde del Comune di Carpi ma ad oggi non ho avuto alcun riscontro. Il messaggio che passa è che ciascuno possa fare ciò che crede col verde pubblico, cioè il nostro, senza avere alcuna conseguenza ed è sinceramente inaccettabile”.

L’area in questione non è ancora stata ceduta al Comune di Carpi il quale ha pertanto le mani legate. Il comportamento in questione poi non è sanzionabile poiché le piante in oggetto – verosimilmente noccioli – non sono esemplari protetti. Certo fatti di questo genere sono assolutamente condannabili ma fino a quando il nostro Comune non si doterà – con un ritardo a dir poco inaccettabile – di un Regolamento del Verde pubblico e privato ciascuno potrà fare il buono e il cattivo tempo.