La pizza di Zerocinquenove conquista due spicchi del Gambero Rosso

A soli due anni dall'apertura, la pizzeria e ristorante Zerocinquenove in viale Carducci n°34/O, conquista uno dei riconoscimenti più prestigiosi nel settore pizza: i due spicchi del Gambero Rosso. Il titolari Daniele e Marco Giordano e Gaeatano Falcone che è anche il pizzaiolo, commentano: “il segreto della nostra pizza è frutto di un'accurata ricerca, e il merito è di tutta la squadra”.

0
2167
Da sinistra Marco Giordano, Gaetano Falcone e Daniele Giordano 

La Guida delle migliori pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2023, assegna ben due spicchi alla pizza napoletana della pizzeria e ristorante Zerocinquenove in viale Carducci n°34/O.

Si tratta di un risultato senza precedenti per Carpi. E’ infatti la prima e unica pizzeria della città ad aver ricevuto questo prestigioso riconoscimento.

Daniele Giordano (26 anni) e Marco Giordano (24), insieme al cugino pizzaiolo Gaetano Falcone (36) che impasta pizze da quando aveva 16 anni, hanno aperto il locale nel 2020, l’anno della pandemia, ma le difficoltà non li hanno mai scoraggiati.

“Abbiamo la ristorazione nel sangue – raccontano Daniele e Marco Giordano – i nostri genitori da trent’anni gestiscono La Capannina di via Pezzana. E’ lì che abbiamo imparato il mestiere fino a decidere, due anni fa, di creare qualcosa che fosse tutto nostro. Il merito di questo risultato è di tutta la squadra. E’ già il secondo anno che riceviamo il riconoscimento Pizzerie Eccellenti dalla guida 50 Top Pizza, ma è la prima volta che entriamo a far parte della Guida Gambero Rosso. L’emozione è immensa. I numeri e l’affetto delle persone, che vengono anche da altre regioni, insieme a questi importanti riconoscimenti ci stanno ripagando dei sacrifici fatti. Questo per noi è un inizio e speriamo di andare ancora più avanti”.

Gaetano, qual è il segreto del successo della vostra pizza?

“La nostra è una pizza a canotto, ovvero una pizza ad elevata idratazione, il cui impasto cioè prevede un rapporto tra acqua e farina all’80%. Il risultato è una pizza dal cornicione pronunciato e croccante, con un’alveolatura piuttosto evidente, che le conferisce fragranza e digeribilità. Le materie prime, selezionate dopo attenta ricerca, annoverano una miscela di tre farine con germe di grano vivo studiato per adattarsi al meglio al forno, pochissimo lievito grazie alla maturazione di 36 ore, tanti ingredienti di qualità e di stagione.

Il pomodoro è biologico, le mozzarelle arrivano da un caseificio locale, per i salumi privilegiamo la produzione regionale”.

Tra le proposte di Zerocinquenove non mancano le pizze intramontabili, ricette classiche anche se in alcuni casi brillantemente rivisitate, ma spiccano pizze gourmet come la Monte Cimone (San Marzano Dop, fiordilatte, patate al forno, funghi chiodini, mascarpone, speck croccante) oppure la Non tonno più, con fiordilatte, carpaccio di tonno affumicato, polvere di pomodoro, olive taggiasche, aria al limone, zeste di arancia, salicornia.

Sono solo 4 le pizzerie della provincia di Modena ad essere entrate a far parte della Guida del Gambero Rosso, e sono in tutto 38 le pizzerie dell’Emilia Romagna.

L’attenzione della Guida del Gambero Rosso verso le nuove realtà meritevoli di attenzione è massima, grazie al lavoro certosino fatto dagli ispettori che riescono a monitorare tutta la penisola, e a premiare i locali e i pizzaioli più bravi che emergono in questo settore, grazie alle loro capacità e alla passione che li contraddistingue. 

E di passione i ragazzi di Zerocinquenove ne hanno davvero tanta: “continueremo a investire impegno e dedizione. Tra i nostri progetti c’è anche quello della pizza a portafoglio itinerante che abbiamo già realizzato con successo in vigna e in acetaia”.

Chiara Sorrentino