Vacanza in autonomia, tutti al mare!

Due turni, 20 partecipanti con altrettanti educatori al seguito destinazione Pinarella di Cervia. Sono questi gli ingredienti della vacanza in autonomia 2022 organizzata dalla Fondazione Progetto per la Vita per creare l’opportunità di vivere un’esperienza di distacco dalla famiglia che nello stesso tempo può giovarsi di qualche giorno di sollievo dalle mansioni di cura.

0
1642
La scorsa edizione

Due turni, 20 partecipanti con altrettanti educatori al seguito destinazione Pinarella di Cervia. Sono questi gli ingredienti della vacanza in autonomia 2022 organizzata dalla Fondazione Progetto per la Vita per creare l’opportunità di vivere un’esperienza di distacco dalla famiglia che nello stesso tempo può giovarsi di qualche giorno di sollievo dalle mansioni di cura. Le date individuate, due settimane a cavallo di ferragosto, coincidono in parte con i periodi di chiusura dei centri diurni e da anni ormai rappresentano un servizio molto atteso dalle famiglie. Purtroppo l’emergenza covid, peraltro ancora in corso, impone un limite alla partecipazione e la suddivisione in due turni, infatti anche quest’anno le richieste hanno superato le disponibilità.

Il progetto “vacanza in autonomia” è reso possibile innanzitutto dalla disponibilità di educatori professionali che si affiancano quasi in un rapporto “uno a uno” alle persone con disabilità supportati da alcuni volontari. Da un punto di vista economico risultano fondamentali per ridurre al minimo la retta a carico delle famiglie i contributi dell’Unione Terre d’Argine e della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi che anche quest’anno ha deciso di sostenere il progetto con 15mila euro. 

L’impegno della Fondazione Progetto per la Vita continua dopo l’importante traguardo raggiunto con l’apertura di Casa del Sorriso all’interno del nuovo Care Residence Isa Bertolini, che ospiterà a partire da settembre progetti di residenzialità e di autonomia per persone con disabilità. Esperienze che si affiancano alla proposta dei sabati di sollievo presso la struttura a Migliarina di Carpi e che anche per il prossimo anno sono confermati con la collaborazione delle cooperative sociali. 

“E’ stato un anno molto impegnativo per la Fondazione – spiega il presidente della Fondazione Progetto per la Vita, Sergio Saltini – coinvolta in doversi progetti per offrire sempre più opportunità alle persone con disabilità e alle loro famiglie di cimentarsi in percorsi di autonomia e vita indipendente. Ci siamo sentiti sostenuti da tanta generosità da parte dei cittadini, sperimentiamo una proficua collaborazione con l’ente pubblico e con i servizi della sanità e questo è un ottimo presupposto per costruire un territorio sempre più inclusivo e pronto a raccogliere la sfida del dopo di noi”.