Già raccolte 200 firme contro la raccolta rifiuti porta a porta integrale

Fratelli d’Italia ha già raccolto 200 firme in pochissime ore nel weekend scorso e torna in piazza con i banchetti a sostegno della petizione che chiede al Sindaco di sospendere la modalità di raccolta rifiuti porta a porta integrale che partirà a luglio e di rivedere le modalità per risolvere gli inevitabili disagi.

0
768

Fratelli d’Italia ha già raccolto 200 firme in pochissime ore nel weekend scorso e torna in piazza con i banchetti a sostegno della petizione che chiede al Sindaco di sospendere la modalità di raccolta rifiuti porta a porta integrale che partirà a luglio e di rivedere le modalità per risolvere gli inevitabili disagi.

“Confrontandoci con i cittadini ci siamo accorti della preoccupazione, ma soprattutto del disorientamento delle persone. I cittadini sono smarriti rispetto ai disagi che si prospettano. La disinformazione e il mancato coinvolgimento è stato un errore imperdonabile dell’Amministrazione” spiega Federica Carletti, neo segretario cittadino di Fratelli d’Italia.

“In pochissime ore sono già centinaia le firme raccolte a sostegno della nostra proposta. Questa non è una battaglia di destra o di sinistra, è una battaglia di buon senso. Anche questo weekend saremo presenti tra la gente per la raccolta firme sotto il Portico del Grano nelle giornate di sabato e domenica mattina” aggiunge Annalisa Arletti, Capogruppo del partito in Consiglio Comunale.

“Viste le numerose firme raccolte abbiamo depositato la mozione in Consiglio Comunale. Chiediamo di prevedere sin da subito nuove modalità, rispetto a quelle già decise, specie per condomini e centro storico. Soprattutto chiediamo di ascoltare i cittadini che non possono continuamente subire decisioni dall’alto”, conclude la consigliera Federica Boccaletti.