Niente più sesso in auto ai Laghi Curiel

Dopo numerose proteste da parte dei residenti, il Comune di Campogalliano passa alle maniere forti e vieta il transito e la sosta notturna, dalle 22 alle 6, nell’area dei laghetti Curiel. L’obiettivo? Fermare il fenomeno, ormai storico, degli incontri di scambisti e di chi si apparta per fare sesso in auto. 

0
1948

Dopo numerose proteste da parte dei residenti, il Comune di Campogalliano passa alle maniere forti e vieta il transito e la sosta notturna, dalle 22 alle 6, nell’area dei laghetti Curiel. L’obiettivo? Fermare il fenomeno, ormai storico, degli incontri di scambisti e di chi si apparta per fare sesso in auto. 

“Non è una questione di sicurezza  – commenta la sindaca di Campogalliano, Paola Guerzoni – il problema è che queste persone lasciano degrado e sporcizia in terra ed è intollerabile. Pertanto abbiamo adottato questa misura  tesa proprio ad arginare il fenomeno. L’area dei Laghi è grandissima e richiama gente che vuole avere incontri di questo tipo ma la zona è frequentata da centinaia e centinaia di persone che vi si recano per dedicarsi ad attività bellissime e che devono continuare a poter essere presenti”.

A controllare che tutto fili lisci, conclude la sindaca, “saranno le pattuglie della Polizia Locale e il Nucleo anti degrado formato da agenti in borghese i quali riescono a individuare questi soggetti proprio mentre compiono l’atto sessuale e a sanzionarli con multe anche molto, ma molto, salate”.