La De.C.O. entra nel vivo: nominata la Commissione

Nella Commissione, presieduta da Stefania Gasparini, siedono rappresentanti dei settori agro-alimentare, gastronomico e di artigianato artistico, su designazione dalle associazioni di categoria: sono Lorenzo Boni, Carlo Alberto Medici, Gianfranco Zinani e Daniele Gilioli.

0
324

Con la nomina dell’apposita Commissione comunale e la formalizzazione del logo, entra nel vivo il percorso della De.C.O. (Denominazione Comunale d’Origine) di Carpi. La Giunta ha approvato la nomina della Commissione chiamata a giudicare l’ammissibilità delle proposte di candidatura che da oggi potranno essere avanzate per richiedere il prestigioso marchio. Nella Commissione, presieduta da Stefania Gasparini, siedono rappresentanti dei settori agro-alimentare, gastronomico e di artigianato artistico, su designazione dalle associazioni di categoria: sono Lorenzo Boni, Carlo Alberto Medici, Gianfranco Zinani e Daniele Gilioli.

“Il percorso della De.C.O. di Carpi è ufficialmente cominciato – sottolinea la vicesindaco e assessore comunale a Economia e Turismo Stefania Gasparini – Abbiamo nominato una Commissione di alta qualità che tiene conto delle indicazioni giunte dalle associazioni di categoria. L’agro-alimentare, così come il gastronomico e l’artigianato artistico, sono gli ambiti in cui il marchio può maggiormente dispiegare i suoi effetti. Da oggi quindi produttori e artigiani locali potranno candidare ricette, prodotti e lavorazioni tipiche, per ottenere il marchio “De.C.O. Carpi”, che ne identificherà l’origine in modo inequivocabile”.

La Giunta ha anche ratificato il nuovo logo della De.C.O., un “falcone bianco-rosso” (un chiaro riferimento alla leggenda di Re Astolfo) stilizzato da Marcello Buganza risultato vincitore a seguito di una concorso promosso tra i giovani artisti carpigiani.