Le terapie integrate a supporto del malato oncologico

Al via un ciclo di incontri organizzato da Amo - Associazione malati oncologici di Carpi.

0
1197

Le terapie integrate a supporto del malato oncologico: evidenze ed esperienze cliniche. E’ questo il titolo del ciclo di incontri organizzato da Amo – Associazione malati oncologici di Carpi, col patrocinio di Ausl di Modena, Comune di Carpi e Sipo – Società Italiana di Psico Oncologia.

L’obiettivo dei tre incontri, che si terranno presso l’Auditorium Loria di via Rodolfo Pio, è la condivisione dei risultati dei progetti di ricerca di medicina integrata condotti presso l’Oncologia di Carpi, come risorsa di salute per i pazienti oncologici

Si parte mercoledì 23 marzo, alle 18,15, con la conferenza Mindfulness e dolore oncologico tenuta dal dottor Roberto Ferrari, biologo, e dagli oncologi Fabrizio Artioli ed Elena Bandieri. Il Mindfulness Based Stress Reduction è un protocollo internazionale per la riduzione dello stress mediante la consapevolezza. L’aspetto centrale è l’insegnamento di un metodo efficace che porta a sviluppare un profondo livello di presenza mentale e consapevolezza e ad applicarla all’esperienza della malattia oncologica.

Gli altri due appuntamenti sono in calendario l’11 aprile, alle 18,15 (Il ruolo dell’agopuntura in corso di terapie oncologiche) e il 17 maggio, sempre alle 18,15, (Riflessologia plantare per il benessere dei pazienti oncologici). Il ciclo di incontri verrà condotto e moderato da Dania Barbieri, psicologa dell’Ausl Modena e Giorgia Razzini, data manager di ricerca clinica della Medicina Oncologica dell’Ospedale Ramazzini di Carpi.