Traffico di mezzi pesanti: serve una soluzione per Fossoli

Per Michele Pescetelli (Carpi Futura) Via Bosco rappresenta la soluzione: per la strada che collega Rolo e Novi la Provincia di Reggio ha previsto il collegamento con il casello autostradale. Da lì potrebbero transitare i mezzi pesanti diretti agli impianti di Aimag evitando di attraversare la frazione di Fossoli

0
803

Se il progetto di Aimag per la realizzazione di un nuovo impianto di digestione anaerobica del rifiuto ha raccolto il consenso pressoché unanime del Consiglio comunale, nella seduta di giovedì il dibattito si è concentrato sull’impatto dell’attività industriale nella frazione di Fossoli. La preoccupazione di Monica Medici (5Stelle), che ha esortato “a fare in modo che i camion non transitino lungo la strada Romana attraversando Fossoli” e ha lanciato l’idea di una fermata della linea ferroviaria al servizio del sito di Aimag, è stata condivisa da Marco Reggiani (Pd) che al tema del traffico ha aggiunto quello degli odori sgradevoli. “Pur consapevole che la soluzione non è immediata – ha detto Reggiani – occorre fare una riflessione per avere una visione sull’impatto del traffico dei mezzi mettendo in cantiere una bretella che allontani il traffico dal centro di Fossoli, bypassando la frazione”. Per Giulio Bonzanini (Lega), “il progetto è meritevole ma non può essere concepito come estraneo al territorio. Con la scelta di scaricare anche il traffico della Remesina, non ci sono alternative alla Romana nord danneggiata pesantemente dal passaggio dei mezzi pesanti. Alla multiutility si può chiedere il rifacimento della strada!”. E’ stato Michele Pescetelli (Carpi Futura) ad andare più in là del cartello di confine con la scritta ‘Carpi’: “c’è un progetto della Provincia di Reggio per fare di via Bosco, oggi una strada di campagna tra Rolo e Novi, una strada di collegamento con il casello autostradale di Rolo. Per la Provincia di Modena non ha la stessa priorità ma Carpi ‘città diffusa’ deve sostenere quest’opera insieme a Novi di Modena: i mezzi pesanti di Aimag usciti al casello di Rolo lungo via Bosco raggiungerebbero la Romana e, percorsi tre chilometri, arriverebbero alla meta, gli impianti di Aimag, evitando di attraversare Fossoli. Carpi deve investire in questo progetto appoggiandolo nelle sedi opportune perché è strategico per Carpi e per Novi”.

Sara Gelli