L’infermiere di comunità arriva a Migliarina, sul fronte nuovo medico invece tutto tace

Il progetto Infermieristica di Comunità dell’Azienda Usl di Modena arriva anche Migliarina. L’obiettivo è garantire una presenza e una presa in carico continuativa e proattiva nella comunità di riferimento, facilitando il percorso di vicinanza al cittadino in un’ottica di continuità dell’assistenza con particolare attenzione alle persone fragili e/o con patologie croniche.

0
595
Stefania Ascari

Il progetto Infermieristica di Comunità dell’Azienda Usl di Modena arriva anche Migliarina. L’obiettivo è garantire una presenza e una presa in carico continuativa e proattiva nella comunità di riferimento, facilitando il percorso di vicinanza al cittadino in un’ottica di continuità dell’assistenza con particolare attenzione alle persone fragili e/o con patologie croniche. “L’Infermiere di Comunità – spiega Maria Pia Bellitti, referente aziendale per l’Infermieristica di Comunità – è il facilitatore delle risposte sanitarie, per il singolo, la famiglia e la collettività a cui si riferisce collaborando con gli altri professionisti di cura coinvolti”.

Tra le attività rientrano gli interventi di medicina di iniziativa previsti dal Piano Assistenziale Individuale ad esempio educazione terapeutica sui corretti stili di vita, facilitazione alla programmazione dei controlli, utilizzo di strumenti di telemedicina. Fondamentale è la collaborazione con i Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta e Medici Specialisti, con gli Assistenti Sociali e con le Associazioni di Volontariato.

L’ambulatorio è aperto dallo scorso 3 gennaio in via Budrione Migliarina Parte Ovest, al civico 79. L’accesso è sia su appuntamento che libero con i seguenti orari: lunedì e mercoledì dalle 15 alle 17, il martedì e venerdì dalle 10 alle 12.

“L’ambulatorio infermieristico è un’ottima opportunità per portare l’assistenza sanitaria più vicino al cittadino” sottolinea Stefania Ascari, direttrice sanitaria del Distretto di Carpi. 

Sul fronte nuovo medico invece tutto tace.