C’è tanto di Carpi nel recupero dell’ex Fanti a Modena

Il complesso è stato acquistato dalla società immobiliare Oxen di cui è amministratore delegato Vannis Marchi che ha affidato i lavori alla Garc

0
772

Dopo ventiquattro anni di abbandono avrà nuova vita l’ex caserma Fanti a Modena.

Fino al 1996 sede del Distretto militare è stata di proprietà del Comune di Modena, per poi essere acquistata dalla Provincia di Modena per 4,8 milioni di euro nel 2006 con l’obiettivo di riunire tutti gli uffici periferici in un’unica sede nel cuore del centro storico di Modena, ma il ridimensionamento dell’ente ha fatto tramontare il progetto.

L’ex caserma Fanti è stata quindi ceduta nel 2020, dopo sei aste pubbliche di vendita andate deserte, alla Nobel srl, società di scopo della Oxen di Carpi di cui è unico investitore e amministratore delegato il carpigiano Vannis Marchi.

Il complesso dell’ex Caserma Fanti si trova in una posizione strategica all’interno della cerchia dei viali di Modena tra via Saragozza, viale Rimembranze e via San Pietro: disposto su tre lati e su tre piani, l’immobile in centro storico dispone di una superficie di 7mila metri quadrati e di un cortile di oltre mille metri quadri e nei programmi degli acquirenti sarà interessato da un restauro conservativo per ricavarne residenze di pregio, in tutto 32 appartamenti di ampia metratura.

Il valore iniziale, nell’anno 2006, era stato fissato a 5,2 milioni, poi nel tempo si è significativamente ridotto fino a raggiungere la quota di 3,5 milioni di euro: con l’acquisto e il recupero dell’edificio, la proprietà contribuirà alla riqualificazione e rigenerazione urbana dell’area di via Saragozza.

Riconosciuto “immobile di interesse storico-artistico” in quanto testimonia le tecniche costruttive antiche e la tipologia delle caserme militari della prima metà dell’Ottocento, il complesso in oggetto è sottoposto a tutte le disposizioni di tutela e si procederà al suo recupero in accordo con la Soprintendenza. La Garc di Carpi è stata incaricata di eseguire i lavori e il cantiere sarà allestito nei prossimi giorni. “Si tratta – commenta il presidente di Garc Claudio Saraceni – di un intervento importante e particolarmente impegnativo in cui esprimeremo tutte le nostre  competenze, il nostro sapere, il nostro stile nel recupero di un edificio di importanza storica e architettonica riportandolo al suo splendore. Garc è all’altezza dell’incarico e dimostrerà di essersi meritata la fiducia accordata dalla proprietà”.

La città di Modena sarà costantemente coinvolta durante il percorso di recupero del complesso di via Saragozza abbandonato da anni ma a cui i modenesi sono profondamente legati.

La scelta di riqualificare l’ex caserma Fanti di Modena e il prossimo acquisto della caserma Garibaldi (ex Distretto militare) rientrano nelle strategie della Oxen, società orientata a investimenti importanti con il recupero di immobili di valore in centri storici  per trasformarli ricavandone residenze di pregio.

S.G.