A Carpi si parla di mafia e caporalato per ‘123 Peppe’!

Anche quest'anno il Presidio Libera Carpi e Terre d'Argine 'Peppe Tizian' ricordano con '123 Peppe' l'anniversario dalla morte, avvenuta per mano 'ndranghetista il 23 Ottobre 1989, di Giuseppe Tizian a cui è dedicato il presidio territoriale carpigiano.

0
396

Anche quest’anno il Presidio Libera Carpi e Terre d’Argine ‘Peppe Tizian’ ricordano con ‘123 Peppe’ l’anniversario dalla morte, avvenuta per mano ‘ndranghetista il 23 Ottobre 1989, di Giuseppe Tizian a cui è dedicato il presidio territoriale carpigiano.

La memoria di Peppe si trasforma in impegno per raccontare di mafia, fare antimafia e parlare di giustizia sociale. Con il patrocinio del Comune di Carpi quest’anno si svolgeranno due incontri il 23 e il 24 Ottobre.

Sabato 23 Ottobre alle ore 21 nell’ Auditorium Loria verrà intervistato Tiziano Soresina, giornalista della Gazzetta di Reggio che, partendo dalla presentazione del suo ultimo libro ‘I mille giorni di Aemilia’ (che affronta lo sviluppo del più grande processo per ‘ndrangheta al Nord Italia) ci aiuterà a capire la genesi e l’attualità della presenza di associazioni mafiose nel nostro territorio.

Domenica 24 Ottobre alle ore 15,30 presso il Circolo Graziosi si terrà un dialogo col Collettivo Fango sul tema del Caporalato e della presenza silente delle lavoratrici sfruttate.

Accesso libero fino a esaurimento posti con obbligo di Green Pass.

Prima sarà possibile partecipare al pranzo di autofinanziamento della Bottega del Sole di Carpi (prenotazioni entro il 20 Ottobre).