Vaccinazione in farmacia: si parte la prossima settimana

"Le farmacie stanno raccogliendo le adesioni, quindi invitiamo tutti i cittadini che ancora non si siano vaccinati - dichiara Silvana Casale, Presidente Federfarma Modena - a presentarsi presso la propria farmacia di fiducia per effettuare la vaccinazione, che potrà essere eseguita già a partire dalla settimana prossima".

0
418
Silvana Casale, Presidente Federfarma Modena

Sarà firmato entro la fine di questa settimana il protocollo di intesa operativo tra Azienda Usl di Modena e le rappresentanze delle farmacie territoriali Federfarma e Assofarm, in piena applicazione dell’accordo regionale finalizzato all’effettuazione della vaccinazione anti Covid-19 in farmacia. 

Le farmacie potranno dunque inoculare in piena sicurezza il vaccino ai cittadini che ne faranno richiesta. L’accordo locale garantisce, oltre alla presenza del professionista farmacista rigorosamente formato grazie a un corso teorico e a un corso pratico organizzato dall’Ausl presso i propri hub vaccinali, la possibilità di contattare un medico igienista esperto di vaccinazioni, che potrà essere sempre consultato, ad esempio in caso di dubbi sulla eleggibilità alla vaccinazione per un cittadino. 

Per accedere alla vaccinazione sarà sufficiente compilare scheda anamnestica e consenso informato, reperibili sul sito www.ausl.mo.it o che i cittadini potranno ricevere in farmacia al momento della prenotazione. 

“Le farmacie stanno raccogliendo le adesioni, quindi invitiamo tutti i cittadini che ancora non si siano vaccinati  – dichiara Silvana Casale, Presidente Federfarma Modena –  a presentarsi presso la propria farmacia di fiducia per effettuare la vaccinazione, che potrà essere eseguita già a partire dalla settimana prossima”.

“Per noi è fondamentale che i cittadini abbiano quante più strade possibili per accedere al vaccino – commenta Silvana Borsari, coordinatrice provinciale della campagna di vaccinazione – e sappiamo che le farmacie sono presidi fondamentali che ci hanno accompagnato sin da subito per tutte le fasi di prenotazione, ma soprattutto sono un luogo vicino al cittadino, dove si creano rapporti interpersonali forti, di fiducia, tra le persone e il ‘loro’ farmacista. Colgo l’occasione per invitare tutti coloro che non l’hanno ancora fatto ad approfittare di tutti i canali offerti per accedere facilmente e in sicurezza alla vaccinazione, a partire da tutti i punti vaccinali della provincia dove dal primo ottobre sarà possibile senza prenotazione”.