Operatori sanitari non vaccinati, “nei prossimi giorni scatteranno numerose sospensioni”

Sono 988 gli operatori sanitari non ancora vaccinati in provincia di Modena, tra pubblico e privato: 114 dipendenti dell’Ausl, 73 dell’Azienda ospedaliera universitaria di Modena, 16 dell’Ospedale di Sassuolo e 785 appartenenti al mondo della sanità privata.

0
591

Sono 988 gli operatori sanitari non ancora vaccinati in provincia di Modena, tra pubblico e privato: 114 dipendenti dell’Ausl, 73 dell’Azienda ospedaliera universitaria di Modena, 16 dell’Ospedale di Sassuolo e 785 appartenenti al mondo della sanità privata.

“Per queste persone – commenta Antonio Brambilla, Direttore Generale dell’Azienda Usl di Modena – nei prossimi giorni si concluderà il percorso e scatteranno le sospensioni previste dalla normativa”. E intanto fioccano le lettere dei legali di alcuni operatori sospesi che prefigurano la possibilità di procedere con dei ricorsi: “noi dobbiamo applicare la norma; d’altronde se io lasciassi continuare a lavorare un soggetto non vaccinato e questi dovesse contagiare un paziente, saremmo, come datori di lavoro, passibili di denuncia. Ad oggi – spiega il direttore – vi sono già varie sentenze in giro per il Paese che danno ragione ai provvedimenti previsti”.

J.B.