Il Covid raccontato dagli studenti

Ciro Vitiello del Convitto Corso di Correggio è tra i protagonisti del video e nella sua testimonianza racconta come ha vissuto l’ultimo lockdown in cui ha perso il nonno.

0
822

“Chi non è stato toccato dal Covid non può comprendere. Raccontare quello che ho vissuto in prima persona spero aiuti a sensibilizzare i miei coetanei, ma mi ha anche aiutato molto a superare un momento davvero difficile e doloroso” dice Ciro Vitiello del Convitto Corso di Correggio. E’ tra i protagonisti del video e nella sua testimonianza racconta come ha vissuto l’ultimo lockdown in cui ha perso il nonno.

Raccontare ai loro coetanei cosa si prova quando il Covid ti colpisce e ti entra in casa, segnando drammaticamente la tua vita, ma anche l’importanza di continuare a seguire le regole per proteggersi da rischi, e tragedie, che tutti possono correre. L’idea, nata dalla Consulta provinciale degli studenti nel corso degli incontri con i quali si sono affrontate insieme le varie fasi di riapertura delle scuole, è diventata realtà grazie alla Provincia di Reggio Emilia, che ha realizzato un video. Curato e montato da Mirco Marmiroli dell’Ufficio Comunicazione della Provincia, raccogliendo le testimonianze di studenti che hanno vissuto il Covid in prima persona, il video sarà proiettato da settembre in tutte le scuole superiori della provincia e già diffuso attraverso i siti e i canali social

“A loro va il mio ringraziamento, ma anche la mia ammirazione per aver avuto la forza di raccontare quattro storie personali, davvero toccanti, che spero ci aiuteranno a far riflettere un pubblico, quello giovanile, rispetto al quale non è facile sintonizzarsi sulla stessa lunghezza onda, ma che è fondamentale raggiungere per poter sconfiggere definitivamente una pandemia non ancora vinta”, ha detto il presidente della Provincia di Reggio Emilia, Giorgio Zanni. “Questo, del resto, era l’obiettivo del progetto nato durante i continui incontri che abbiamo avuto confrontandoci insieme sulle tante ripartenze che la scuola ha dovuto affrontare in questi mesi – ha continuato – Una positiva collaborazione che ha portato alla campagna informativa sull’utilizzo dei bus ed ora a questo video che, attraverso voci, volt i e sguardi di voi studenti, racconta molto di più di tanti discorsi”.

“E’ stato un anno in cui ci siamo parlati di più e abbiamo imparato molto, anche noi, da questa esperienza dolorosa che ci ha fatto riscoprire il valore sociale della scuola, intesa non solo come luogo di istruzione, – ha aggiunto la vicepresidente della Provincia, Ilenia Malavasi – Vi siamo grati per questo lavoro comune, ascoltare i vostri bisogni ha fatto crescere anche noi e abbiamo inaugurato una strada nuova per lavorare insieme”.