Aperta al pubblico la nuova area verde di Sant’Antonio: sarà intitolata a Cristian Daghio

Dal percorso partecipativo Novità a bilancio nasce una nuova area per ragazzi e famiglie.

0
389

Mille e cinquecento metri quadrati di verde, un tappeto elastico, una piccola piramide per arrampicata, un campetto da calcetto e una festa per presentare l’area verde ai cittadini e per manifestare ai soggetti donatori tutta la gratitudine e riconoscenza dell’Amministrazione. Questo l’esito del percorso partecipativo Novità a bilancio iniziato nel 2019, con cui l’Amministrazione Comunale di Novi di Modena ha messo a disposizione dei cittadini 40mila euro perché decidessero come impiegarli. La proposta, condivisa all’unanimità dai partecipanti, ha visto quindi convogliare su Sant’Antonio, l’intera cifra anziché frazionarla in diversi interventi nei tre centri.

A tale importo si è poi aggiunto anche il contributo di altri 40mila euro per arricchire l’intervento previsto grazie alla solidarietà e senso civico della Onlus Tutti insieme per Rovereto e S.Antonio, del Rotary Club di Carpi, che continua il sostegno alla comunità sant’antoniese dopo la costruzione del Palarotary, del Comitato Fiera di S.Antonio e della Proloco A. Boccaletti.

“Una comunità solidale popolata da associazioni altrettanto solidali afferma il sindaco di Novi, Enrico Diacci – questo la dice lunga sul carattere dei novesi. Attivi, operosi, instancabili ed esigenti ma allo stesso tempo sempre attenti ai bisogni di tutti. Una comunità che con questo progetto ha mostrato, ancora una volta, di essere unita e coesa. Inoltre vorrei fare un ulteriore ringraziamento alla famiglia Daghio che donerà al Comune di Novi di Modena una statua commemorativa, che andrà ulteriormente ad abbellire quest’area. Una statua che racconterà una storia. Quella di Cristian Daghio, campione mondiale di muay thai, originario di S.Antonio e deceduto tragicamente nel 2018 a cui il parco sarà presto intitolato. Abbiamo iniziato l’iter amministrativo con la Prefettura previsto dalla legge proprio in questi giorni. Una volta autorizzato, provvederemo a organizzare la relativa cerimonia ufficiale di intitolazione”.