A Carpi sorgerà un centro di ricerca e sviluppo sui temi ambientali: tra le location al vaglio anche il Peter Mar di Fossoli

Sulla location e le tempistiche non c’è ancora nulla di definitivo anche se si sta lavorando per rendere operativo il centro entro il mese di settembre e una delle ipotesi sarebbe quella di farlo sorgere nei locali del Peter Mar, in via Remesina Esterna.

0
1153

Un centro di ricerca e sviluppo su economia circolare ed energie rinnovabili: sorgerà a Carpi grazie al protocollo d’intesa fra Amministrazione Comunale, Aimag SpA e Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari, approvato in questi giorni dai rispettivi organismi.

Il documento instaura una collaborazione fra i sottoscrittori per sviluppare e realizzare programmi di ricerca integrata su progetti inerenti l’economia circolare, la produzione di energie rinnovabili e altri settori di comune interesse su tematiche ambientali.

In base al protocollo, della durata iniziale di cinque anni, Unimore, Aimag e Comune si avvarranno delle rispettive esperienze e conoscenze tecnico-scientifiche, e delle strutture e attrezzature delle quali sono dotati.

“Siamo molti felici – afferma Riccardo Righi, assessore all’Ambiente – di cominciare questa collaborazione a tre per accompagnare la transizione ecologica, avviando pratiche ricerca e sviluppo incentrate sull’economia circolare. Il protocollo è un importante strumento che ci permette di finalizzare e strutturare sul nostro territorio un centro di ricerca per immaginare insieme, e cominciare a sviluppare, la città sostenibile del domani”. 

Con questo protocollo, gli fa eco il sindaco, Alberto Bellelli, “puntiamo con decisione a una città sempre più virtuosa e sempre più attenta alle tematiche ambientali. Vogliamo essere protagonisti e non gregari nella sfida della transizione ecologica”.

Sulla location e le tempistiche non c’è ancora nulla di definitivo anche se si sta lavorando per rendere operativo il centro entro il mese di settembre e una delle ipotesi sarebbe quella di farlo sorgere nei locali del Peter Mar, in via Remesina Esterna.