Pallamano Carpi conquista l’A1

Grazie alla vittoria contro Malo 21-22 i bianconeri tornano nella massima serie

0
558

I ragazzi di coach Serafini hanno fatto l’impresa! I vicentini del Malo producono belle giocate e sono meritatamente avanti fino al secondo tempo quando l’onda bianconera diventa uno tsunami dopo l’espulsione di Marco Beltrami. Invece di deprimersi il Carpi si compatta. “I bianconeri respirano di un solo respiro, battono in un solo cuore, pensano con una sola testa. Sono sette – racconta la cronaca sul profilo Facebook – ma sono uno. Flavione Bonacini miglior portiere del torneo, senza se e senza ma Pieracci sa già cosa succede cinque minuti prima che succeda. Samuele Serafini ha venticinque anni.  Angelo Giannetta è un muro invalicabile.

Mentre il Malo prova azioni spettacolari ad alto coefficiente di difficoltà e sbaglia, i carpigiani mangiano il parquet della Casa della Pallamano che dopo oggi è da levigare. Negli ultimi minuti succede di tutto. Poi Danielito trafigge la porta vicentina a tre secondi dalla sirena per il vantaggio bianconero”. È vittoria.

Esplode la gioia di Carpi che si trova in paradiso. Questa mattina c’è in palio la Coppa e la finalissima per il titolo nazionale è un derby tutto emiliano con la Pallamano Rubiera.

Malo:
Bellini, Berengan, Cappellari, Casolin, Crosara, Dieguez 4, Girotto 2, Lucarini, Marchioro 5, Mendo, Meneghello 1, Nincevic 2, Rossi 6, Zanella A, Zanella M, Zanutto. All: Murino
Carpi:
Beltrami 2, Ben Hadji, Bonacini, Boni E, Boni G, Ceccarini 3, D’angelo 5, Giannetta, Haj Frej, Malagola 2, Pieracci 5, Rossi, Serafini S 4, Soria 1, Stefani, Usilla. All: Serafini D