Drive through a misura di bimbo

E’ arrivato anche al Drive Through di Carpi un prezioso progetto che vede sanitari, volontari e associazioni impegnati per donare un pizzico di serenità e una ventata di allegria ai bambini, unitamente a una bella matita colorata. Come? I sanitari vestiti da Teletubbies o da personaggi fantastici distraggono i piccoli nel momento più difficile.

0
755

Sottoporsi al tampone molecolare non è propriamente gradevole e allora, per cercare di regalare ai più piccoli un sorriso e per far affrontare loro questa esperienza senza paura, il mondo del volontariato si è mobilitato e ha fatto centro. E’ arrivato anche al Drive Through di Carpi un prezioso progetto che vede sanitari, volontari e associazioni impegnati per donare un pizzico di serenità e una ventata di allegria ai bambini, unitamente a una bella matita colorata. Come? I sanitari vestiti da Teletubbies o da personaggi fantastici distraggono i piccoli nel momento più difficile. 

Il progetto è partito a Pavullo, lo scorso marzo, grazie all’idea dell’infermiere Ivan Lineti per far affrontare il tampone ai suoi figli: “i bimbi cambiano davvero faccia quando vedono questi personaggi”, spiega l’ideatore.

Il progetto, sbarcato a Fiorano Modenese, a Vignola e da questa mattina anche a Carpi, prosegue grazie alla partecipazione del Team Enjoy, guidato dal presidente Nicola Ortugno e al contributo di esercizi commerciali, privati e operatori sanitari.  A Carpi importante anche la partecipazione dei volontari dell’associazione locale Buondomani Aps e del presidente Marco Borsari. 

“Il nostro ringraziamento va alle associazioni e all’azienda Usl di Modena che da sempre si dimostra vicina ai progetti proposti. Con I dirigenti e i direttori dell’azienda come il dottor Andrea Spanò e le dottoresse Ascari e Buonaccorso – commenta Davide Nostrini, studente di biotecnologie mediche e da tempo impegnato nel mondo associazionistico e amministrativo a cui sono affidati organizzazione e coordinamento – ho trovato subito grande disponibilità per organizzare il servizio questa mattina. Un particolare ringraziamento agli infermieri e agli operatori del 118 e dei drive che hanno dato piena disponibilità a partecipare, come Giorgia Tollari, Alessia Generali e tanti altri. Nelle prossime settimane raggiungeremo i drive di Castelfranco e Mirandola e ci piace pensare che saremo la prima provincia ad avere questo servizio in ogni centro”. Ad oggi sono state consegnate circa 1.600 matite e sono state svolte sette giornate di animazione in poco meno di un mese.

J.B.