Buoni-spesa alimentari: arrivate oltre 1.300 domande

Sono state 1.314 le domande per buoni-spesa giunte ai Comuni di Carpi (1.095), Campogalliano (100) e Novi (119. E' già in corso la distribuzione alle famiglie assegnatarie.

0
360

Sono state 1.314 le domande per buoni-spesa giunte ai Comuni di Carpi (1.095), Campogalliano (100) e Novi (119): quasi tutte sono state accolte – nella prima ma non definitiva graduatoria – andando a esaurire il finanziamento governativo, che nel complesso superava il mezzo milione (400mila a Carpi, 61mila a Novi e 45mila a Campogalliano), per un totale di ventimila buoni da 25 euro ciascuno.
Il bando è stato chiuso la settimana scorsa, ed è già iniziata la distribuzione alle famiglie assegnatarie, che potranno spenderli, nei negozi convenzionati, per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità: si tratta di famiglie che hanno avuto problemi economici e occupazionali a causa della pandemia, individuate secondo il decreto legge 154 del 2020, che stanziava appunto fondi statali a sostegno di queste situazioni.
L’elenco dei negozi aderenti al circuito “Day” è reperibile sui siti Internet dell’Unione Terre d’Argine e dei tre comuni: eventuali esercenti interessati ad aderire possono ancora farlo prendendo contatto direttamente con la“Day Ristoservice Spa”.
Le Amministrazioni comunali colgono l’occasione per ricordare alla cittadinanza che è sempre possibile fare donazioni in denaro finalizzate agli aiuti distribuiti dai servizi sociali, utilizzando questi conti correnti:
per Carpi Iban IT49C0200823307000028474373 causale “Emergenza alimentare Covid 19“;
Campogalliano IT08P0503466670000000009020 “Comune di Campogalliano -emergenza coronavirus”;
per Novi IT38N0200866903000100560218 causale “Emergenza Covid-19 solidarietà alimentare”.