Cra e vaccino: si parte dalla casa protetta Tenente Marchi

E' iniziata oggi, dalla casa protetta Tenente Marchi, la vaccinazione anti-Covid 19 di ospiti e operatori delle strutture comunali di assistenza, secondo un'agenda concordata con l'Azienda Usl per il distretto.

0
521

E’ iniziata oggi, dalla casa protetta Tenente Marchi, la vaccinazione anti-Covid 19 di ospiti e operatori delle strutture comunali di assistenza, secondo un’agenda concordata con l’Azienda Usl per il distretto. L’operazione, che si concluderà la settimana prossima, ha raggiunto questa mattina un’adesione quasi completa: “Un segnale di civiltà e responsabilità – l’ha definita il sindaco Alberto Bellelli – che spero venga colto da chi ancora ha dubbi rispetto all’opportunità di fare il vaccino”.


“E’ assolutamente importante, diciamo pure necessario, che tutti, operatori e anziani, facciano al più presto il vaccino, – aggiunge l’assessore a Sanità e Servizi Sociali Tamara Calzolari – perché è l’unico modo per costruire un argine al propagarsi del virus dentro le case protette e prevenire ulteriori contagi, anche se attualmente nessuna delle tre RSA carpigiane registra casi di positività fra i circa 150 ospiti né fra i lavoratori. Entro il 13 gennaio saranno interessate anche le altre case protette, e le case famiglia. In seguito sarà la volta anche delle comunità alloggio e dei centri diurni per anziani e disabili”.
A testimoniare l’importanza dell’occasione, oltre a Calzolari e Bellelli nella struttura di via Catellani erano presenti la Direttrice del Distretto Ausl di Carpi, Stefania Ascari, e altri responsabili dell’azienda, insieme alle due Unità Speciali di Continuità Assistenziale, composte ciascuna da un medico e un infermiere, che materialmente eseguono i vaccini.