Una delegazione dei lavoratori della Goldoni invitata alla messa di Natale

Monsignor Gildo Manicardi ha invitato i lavoratori della Goldoni-Arbos, che da mesi vivono nell’incertezza del loro futuro professionale, a partecipare con una delegazione alla messa della notte di Natale, giovedì 24 dicembre, alle 20 in Cattedrale.

0
450
L’incontro del Vescovo monsignor Erio Castellucci e del Vicario generale monsignor Gildo Manicardi con una delegazione di Goldoni Arbos in Vescovado nel febbraio scorso

In queste giornate di festa il vescovo Erio Castellucci esorta ogni credente e ogni uomo di buona volontà a farsi “angelo della speranza”, a non dimenticare e ad accompagnare tutte le persone, che comunicano le loro fatiche, le loro speranze, chiedendo preghiere e aiuti materiali e spirituali.
E’ con questo spirito che è stato rivolto l’invito da parte del vicario generale monsignor Gildo Manicardi ai lavoratori della Goldoni-Arbos, che da mesi vivono nell’incertezza del loro futuro professionale, a partecipare con una delegazione alla messa della notte di Natale, giovedì 24 dicembre, alle ore 20 in Cattedrale.
L’invito, formulato tramite le rappresentanze sindacali, è stato accolto: “Saremo molto lieti – spiega monsignor Manicardi – di celebrare insieme la venuta del Signore Gesù tra noi come segno di speranza, un raggio di luce che possa guidare verso una soluzione positiva la situazione dei lavoratori della Goldoni-Arbos”.
Il primo incontro tra il vescovo Erio Castellucci e il vicario monsignor Manicardi con i lavoratori della Goldoni-Arbos risale al febbraio scorso, nel corso di questi mesi i contatti si sono mantenuti seguendo con attenzione l’evolversi della situazione e incoraggiando le parti al dialogo. Resta l’impegno di un prossimo incontro in via di definizione per il mese di gennaio.