Modena vs Carpi: una gara attesa con trepidazione

In uno Stadio Braglia deserto andrà in scena oggi, mercoledì 11 novembre, il derby numero 30 in campionato fra Modena e Carpi.

0
290

In uno Stadio Braglia deserto andrà in scena mercoledì 11 novembre il derby numero 30 in campionato fra Modena e Carpi. Un match quanto mai incerto fra due compagini autrici di un più che positivo avvio di campionato: il Carpi rivelazione inattesa dato l’avvio legato a tante incertezze, il Modena si presenta, attardato di un punto in classifica rispetto ai biancorossi, a ridosso delle posizione di vertice con mai celate ambizioni di promozione in Serie B.

I PRECEDENTI – Quello valevole per la decima giornata del campionato di Serie C 2020-2021 sarà il 15° derby di campionato disputato al Braglia. Il bilancio vede, al momento, i canarini avanti negli scontri diretti con 9 vittorie contro le 4 del Carpi a cui va aggiunto un pareggio. Carpi in rincorsa anche nella sezione delle reti segnate nell’impianto modenese: sono 10 contro le 26 messe a segno dai cugini. Un match sentitissimo a Carpi che ha portato i tifosi biancorossi, gruppi organizzati e non, a manifestare ripetutamente carica e vicinanza a giocatori e staff nelle giornate precedenti: dai cori di domenica mattina, sino al saluto realizzato poco prima della partenza della squadra per Modena. Un affetto sincero, meritato dalla squadra dopo un avvio di campionato nei quali sono stati evidenti attaccamento ed impegno che hanno portato in dote 17 punti in 9 gare disputate.

SGUARDO PUNTATO SUGLI ATTACCANTIRomeo Giovannini, Tommaso Biasci, Andrea Ferretti e Cristian Carletti da una parte, Alberto Spagnoli, Tiziano Tulissi, Felipe Sodihna, Gaetano Monachello e Stefano Scappini dall’altra. La gara del Braglia metterà a confronto due batterie di attaccanti da primi posti in classifica con rispettivamente 8 e 9 reti già messe in cassaforte. In un match dall’alto contenuto tecnico potrebbe essere proprio la scelta corretta delle coppie degli attaccanti partenti a sparigliare i rispettivi piani partita con la consapevolezza che, sia Pochesci che Mignani, possono vantare in Andrea Ferretti e Felipe Sodinha due giocatori in grado di cambiare la gara pur partendo dalla panchina con le loro giocate e i loro colpi di estro.

LA DIFESA DEL CARPI – Cinque gare a porta inviolata. Continua ad aggiornarsi il dato dei clean sheet stagionali con l’estremo difensore biancorosso Andrea Rossini sempre più protagonista di questo inizio stagione biancorosso. Anche il Modena, dal canto suo, ha di che rispondere in materia potendo vantare, in Pergreffi, Zaro, Mignanelli e Ingegnieri, una cerniera difensiva capace di laurearsi al momento secondo miglior pacchetto arretrato del campionato con solamente 5 reti incassate.

LA GARA DELL’EX: SIMONE GOZZI – Da Ex bandiera gialloblù a “chioccia” biancorossa. E’ la storia di Simone Gozzi, difensore reggiano 34enne che vanta la bellezza di 283 presenze con la maglia del Modena e che per la prima volta in carriera mercoledì pomeriggio affronterà da avversario. Lodato da mister Pochesci per le sue qualità tecniche e umane e sempre più leader dello spogliatoio carpigiano, Gozzi sta lentamente guadagnandosi l’affetto dei tifosi del Carpi.

Enrico Bonzanini