Recuperandia apre la bottega di Natale in centro storico

In Piazza Martiri, al civico 7, arrivano i valori che da anni Recuperandia promuove, ovvero la cultura del dono, l’importanza di dare nuova vita alle cose, di generare un circolo virtuoso.

0
994

Mai come quest’anno il Natale sarà l’occasione per rinsaldare i vincoli famigliari e suggellare l’affetto che nutriamo per i nostri cari con un dono. Nonostante l’epidemia di Covid 19 continui a funestare anche il nostro territorio c’è chi non molla a partire dalle associazioni di volontariato. Tra queste vi è senza dubbio Porta Aperta che ha deciso di aprire, come tradizione vuole, la sua bottega di Natale in centro storico. Una sorta di Recuperandia bis, un mercatino dell’usato, nel cuore di Carpi. In Piazza Martiri, al civico 7, arrivano i valori che da anni Recuperandia promuove, ovvero la cultura del dono, l’importanza di dare nuova vita alle cose, di generare un circolo virtuoso: ciò che è diventato inutile per qualcuno può rivelarsi prezioso per altri. Nella bottega potrete trovare piccoli tesori, pronti per essere impacchettati e donati a chi amate. Oggetti alla portata di tutte le tasche. In negozio ci si può imbattere nelle cose più sorprendenti: soprammobili, giocattoli, lampade, piatti e bicchieri, servizi di tazze da tè e caffè, abiti, libri… Oggetti da rispolverare che riacquistano nuova vita e hanno una doppia funzione: non sprecare e consentire al Centro di ascolto di aiutare le persone in stato di bisogno che quotidianamente si rivolgono a Porta Aperta.

Da sinistra la presidente Angela Manfredi e Paola Corradini

“Desideriamo ringraziare i numerosi volontari che si stanno avvicendando nel rendere possibile questa preziosa iniziativa – ha commentato la presidente di Porta Aperta, Angela Manfredi – e anche la proprietaria degli spazi di Piazza Martiri che, generosamente in un periodo non facile per la nostra economia, ha messo a disposizione il suo negozio per la questa attività benefica. Aspettiamo a braccia aperte, ma in sicurezza – conclude – tutti i cittadini che vorranno venire a trovarci”.  Lo spazio è stato organizzato nel rispetto delle normative anti Covid: si entra due alla volta, indossando la mascherina.

ORARI – Martedì, giovedì e sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Mercoledì dalle 16 alle 19.

Jessica Bianchi