Un nuovo ambulatorio medico per Cortile

Un ambulatorio per favorire la presenza del medico di base nella frazione: è la struttura voluta dal Comune di Carpi, che sarà inaugurata a Cortile, in via Chiesa di Cortile 70, sabato 10 ottobre. E' un immobile di 50 metri quadri, di proprietà comunale, comprendente ambulatorio, sala d’attesa e bagno: dopo lavori di adeguamento per renderlo utilizzabile come ambulatorio, è stato concesso in affitto con un canone molto calmierato.

0
537

Un ambulatorio per favorire la presenza del medico di base nella frazione: è la struttura voluta dal Comune di Carpi, che sarà inaugurata a Cortile, in via Chiesa, sabato 10 ottobre. E’ un immobile di 50 metri quadri, di proprietà comunale, comprendente ambulatorio, sala d’attesa e bagno: dopo lavori di adeguamento per renderlo utilizzabile come ambulatorio, è stato concesso in affitto con un canone molto calmierato.
“L’Amministrazione – spiega Tamara Calzolari, Assessore a Sociale e Sanità – ha pensato di mettere a disposizione degli dei cittadini di Cortile un ambulatorio, per ospitare un medico di medicina generale, per facilitarlo nel garantire la propria presenza sul territorio. Questo nell’ambito della nostra strategia per valorizzare le nostre frazioni, e fare in modo che anche chi risiede più lontano dal centro città possa avere vicino a sé servizi necessari come appunto questo. Perciò facciamo questa inaugurazione: un taglio del nastro ufficiale, perché in realtà il medico ha già iniziato a utilizzare i locali da qualche giorno, con riscontri positivi sia da parte sua sia degli utenti, che hanno manifestato gradimento per la nuova collocazione. Quindi speriamo che ciò possa essere un incentivo anche in futuro, per mantenere a Cortile la sede del medico di famiglia”.
Il nuovo ambulatorio, che si trova in via Chiesa di Cortile 70, sarà inaugurato alle 10.30 dal sindaco Alberto Bellelli, con l’assessore Calzolari, la Direttrice del Distretto Sanitario di Carpi Stefania Ascari e Marcel Somo, medico di medicina generale di Cortile; seguirà un buffet in collaborazione con Anpi, Circolo Arci e parrocchia: i cittadini sono invitati.