Mascherine: da necessità ad accessorio moda

Il marchio di moda Angelo Marani, con sede a Correggio, ha lanciato una linea di mascherine glamour per adulti e bambini con stampe e applicazioni.

0
1290
Giulia Marani

Sappiamo poco o niente di come sarà la moda post pandemia, ma su un accessorio sono tutti pronti a mettere la mano sul fuoco: la mascherina ha già generato tra i marchi di moda una sfida a colpi di creatività, design e tessuti tecnici. Tra le aziende che hanno deciso di puntare sul concetto di mascherina come accessorio moda vi è anche la casa di moda fondata a Correggio dallo stilista Angelo Marani, e ora guidata dalle figlie Giulia e Martina e dalla loro mamma Anita. Dopo aver collaborato con la ditta Nuova Sapi (specializzata in prodotti per il medicale e la pulizia industriale) nella produzione di mascherine destinate alle corsie d’ospedale, adesso il brand Angelo Marani, che da anni calca le passerelle internazionali con le sue collezioni moda, ha deciso di creare una vera e propria linea di mascherine glamour e di tendenza per adulti e bambini. “Ancora non sappiamo per quanto saremo costretti a indossare una mascherina nei luoghi pubblici – racconta Giulia Marani – ed è per questo che anche noi, come altri marchi, abbiamo deciso di aggiungere al fattore protettivo della mascherina anche quello di accessorio moda. Pertanto, abbiamo deciso di creare una collezione con diverse stampe e applicazioni per permettere alle persone di fare di necessità virtù. Nel nostro concept le mascherine diventano un accessorio al pari del foulard che si può abbinare al resto del look e a seconda della circostanza Che sia casual oppure elegante”.

Che caratteristiche hanno le vostre mascherine?

“Hanno un doppio strato. Quello più esterno è idrorepellente e antibatterico mentre quello interno è in cotone traspirante e anallergico. Hanno una cucitura centrale che le rende particolarmente ergonomiche e l’allacciatura modulabile. Sono lavabili e riutilizzabili e questo, a lungo andare, costituisce un risparmio in termini economici ma anche di tutela dell’ambiente. Infatti, non bisogna trascurare il devastante effetto sull’ambiente che già stanno avendo le mascherine usa e getta”.

Per quanto riguarda le fantasie su cosa avete puntato?

“Ce n’è un po’ per tutti i gusti e di tutti i prezzi. Abbiamo un’ampia gamma di mascherine a tinta unita con applicazioni di strass e ricami che sono ovviamente le più raffinate. Oppure ci sono quelle colorate con stampa floreale o fantasie animalier. Le stampe sono quelle iconiche del nostro brand. Per i bambini abbiamo pensato a ulteriori fantasie come la stampa tropical o in colori fluo, particolarmente allegre e adatte all’estate. Lo scopo fondamentale resta quello di proteggersi, ma con il valore aggiunto di sentirsi comunque belli”.

Chiara Sorrentino