Shopping a portata di click

Si chiama Comprosmart ed è una startup no profit creata da due studenti di Economia e finanza dell’Ateneo di Modena e Reggio: il carpigiano Edoardo Caiumi e il reggiano Sebastiano Turci.

0
970
Edoardo Caiumi

Si chiama Comprosmart ed è una startup no profit creata da due studenti di Economia e finanza dell’Ateneo di Modena e Reggio: il carpigiano Edoardo Caiumi e il reggiano Sebastiano Turci.

“L’idea è nata come progetto universitario, ben prima dell’arrivo dell’emergenza coronavirus poi, con l’aggravarsi della situazione sanitaria, abbiamo deciso di accelerare, unendo le nostre forze e dando vita a uno strumento che potesse essere utile ai commercianti e alle attività agroalimentari delle province di Modena e Reggio Emilia in un momento di grande difficoltà”, racconta il ventenne Caiumi. Come? “Offrendo loro, gratuitamente, la possibilità di sfruttare una piattaforma web per poter aumentare la propria visibilità ed essere sempre a una portata di click dalla propria clientela”.

Il lockdown ha assestato un colpo durissimo al commercio, rendendo ancor più evidente tutte le potenzialità dello shopping on line, una modalità di acquisto destinata a rafforzarsi sempre più anche in futuro: “l’obiettivo di Comprosmart è quello di diventare un punto di riferimento per quanto riguarda il commercio locale, favorendone lo sviluppo e la crescita e cercando al contempo di tutelare al massimo la salute e la sicurezza del cliente”.

Il meccanismo è semplice: ogni attività che si registrerà sulla piattaforma avrà a disposizione una pagina dedicata dove inserire i propri prodotti.

Una vetrina virtuale da cui i clienti potranno scegliere cosa desiderano senza spostarsi da casa.

“Con Comprosmart – prosegue Edoardo Caiumi – è possibile prenotare un prodotto, pagarlo anticipatamente on line e andarlo a ritirare “saltando ogni tipo di coda, direttamente in negozio. Un modo utile per evitare assembramenti e passaggi di denaro contante”.

Edoardo e Sebastiano non si fermeranno qui: “abbiamo tante idee per arricchire la piattaforma, mettendo a disposizione dell’utenza anche altri servizi. Tra i nostri progetti vi è poi quello di contattare i Comuni del nostro territorio per proporre una sorta di collaborazione e offrire loro uno spazio virtuale nel quale far confluire le attività disponibili a vendere on line. Durante la prima fase dell’emergenza qualche ente pubblico ha provato a farlo ma in modo poco organizzato. Con poco sforzo potremmo rendere questo servizio visibile, efficiente e pratico da utilizzare”.

A sole due settimane dal lancio di Comprosmart – considerata tra le prime 20 startup migliori dell’Emilia Romagna parteciperà alla competizione di Startcup 2020 – sono già 50 le attività che hanno aderito e oltre 2mila le visite al sito: in considerazione della profonda trasformazione che ha investito il commercio e rivoluzionato il nostro modo di acquistare e di fare la spesa alimentare, la piattaforma è certamente destinata a crescere ancora.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito http://www.comprosmart.it o scrivere a info@comprosmart.it

Jessica Bianchi