Gabriella giudice dell’evento Chef a colori

La visualchef Gabriella Gasparini sarà il giudice dell’evento culinario Chef a colori.

0
533

Gabriella Gasparini, chef e blogger autrice delle ricette della nostra rubrica Visualchef, è tra i giurati d’eccezione che decreteranno i vincitori di Chef a colori, l’evento culinario che mette alla prova le abilità nel cucinare e nell’impiattare in una meravigliosa tavolozza di colori,   lanciato il 15 maggio. L’evento, promosso da Federchimica Ceramicolor (l’Associazione Nazionale Colorifici Ceramici), che negli anni precedenti si svolgeva tradizionalmente nella bella cornice di Piazzale della Rosa a Sassuolo, quest’anno, a causa dell’emergenza legata al Coronavirus, ha dovuto cambiare oltre al nome anche il format e avrà luogo on-line, ovviamente sempre all’insegna del buon cibo, del divertimento e del colore.

Infatti, gli organizzatori della kermesse hanno deciso di non rinunciare all’appuntamento che tanto ha appassionato le persone nelle scorse edizioni e sono riusciti a metterne a punto una versione digitale che si svolgerà nel seguente modo: una volta compilato il modulo di iscrizione (link: http://thesignofcolor.com/chef-a-colori) entro 24/48 ore verrà assegnato un colore con il quale preparare un piatto a piacimento. Una volta fatto, basterà inviare una bella fotografia della portata e la giudice di quest’anno, la foodblogger e docente Gabriella Gasparini, valuterà chi sarà tra i finalisti. L’organizzazione premierà l’uso del colore per la composizione del piatto, l’estetica, ma soprattutto la creatività! Attenzione però, i vincitori saranno noti solo il 18 giugno, durante l’evento live in diretta con Gabriella.

Gabriella, quali caratteristiche dovranno avere i tavoli e i piatti per conquistarti?

“I tavoli dovranno rappresentare e comunicare qualcosa della persona che li ha preparati e del suo modo di vivere la convivialità. Invece, per quanto riguarda i piatti, premierò quelli più innovativi e originali ma che rimandano, con un ingrediente o un dettaglio, anche alla tradizione della cucina italiana”.

Chiara Sorrentino