Toma & Tomi si rinnova e approda all’Albinelli di Modena

Il negozio di formaggi e altre specialità Toma & Tomi rinnova il locale in viale Carducci,19 a Carpi e approda anche al Mercato Albinelli di Modena con un’ampia selezioni di formaggi, salumi e vini.

0
893

Il gusto e il profumo dei formaggi e dei salumi in vendita da Toma & Tomi, il negozio di specialità alimentari in viale Carducci n°19, arriva anche al Mercato Albinelli, il mercato storico di Modena.

La titolare Loanna Giroldi, sabato 7 marzo, ha inaugurato il nuovo banco al Mercato Albinelli vicino all’ingresso da Piazza XX settembre: “è un anno importante questo per noi di Toma & Tomi. Abbiamo dato il benvenuto a un nuovo socio, Stefano Facinioli; dopo sette anni di attività abbiamo rinnovato gli interni del nostro negozio di Carpi aggiungendo un punto taglio,

personalizzando un frigorifero con un rivestimento in legno in armonia con il resto del locale e, infine, abbiamo trasferito una cella al Mercato Albinelli. Quest’ultima è la terza importante novità del 2020. L’Albinelli è considerato uno tra i mercati più belli d’Italia per il suo valore artistico e culturale e per la qualità dei prodotti che offre. L’anno scorso abbiamo partecipato al bando pubblico per uno dei posteggi disponibili e l’abbiamo vinto. E così adesso saremo presenti con i nostri prodotti anche a Modena tutte le mattine, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14,30 e al sabato pomeriggio dalle 16,30 alle 19,30. In conseguenza di questa novità abbiamo modificato gli orari del negozio di Carpi che è aperto dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19.45 (fino alle 21 il venerdì) e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 19,45”.

Inaugurato nel 1931, dopo secoli in cui il mercato si svolgeva all’aperto in Piazza Grande, il Mercato Albinelli, in stile liberty, è il più antico mercato coperto della città di Modena ed è considerato tra i più belli del nostro Paese.

Piccole botteghe di carni, salumi e formaggi fanno da cornice alla piazzetta occupata dai banchi ricchi di frutta e verdura. Senza dimenticare il pesce fresco, venduto nei tipici banchi di marmo rosa di Verona, la galleria del pane, i dolci, i negozietti di granaglie, i panini nel caratteristico Bar Schiavoni. Il tutto servito con la cortesia e la disponibilità “di una volta”. Al Mercato Albinelli si può ancora assaggiare per scegliere, scambiandosi una ricetta, un consiglio o, magari, una battuta in dialetto.

“Chi verrà a trovarci al Mercato Albinelli troverà la nostra selezione di formaggi provenienti da tutta Italia oltre che da Francia, Svizzera, Spagna e Inghilterra, un’ampia selezione di salumi, una scelta di vini del territorio e le nostre degustazioni take-away già pronte da portare a casa. Inoltre, anche lì sarà possibile fermarsi per un aperitivo o una degustazione grazie ai posti a sedere messi a disposizione dal mercato”.

Entrare al Mercato Albinelli significa lasciarsi avvolgere da un’atmosfera magica, carica di sensazioni, suoni e profumi che ricordano il passato, ritmi lenti, luci, colori e sapori veri. Inevitabile provare nostalgia di quando anche Carpi aveva il suo mercato coperto con le piccole botteghe della zona a offrire le eccellenze del territorio e pronte a dispensare consigli.

Qual è il vostro obiettivo per il futuro?

“Il nostro desiderio è quello di continuare ad aiutare le persone a fare la spesa in un certo modo, andando di negozio in negozio, per scegliere accuratamente prodotti di qualità al giusto prezzo, perché fare la spesa nelle piccole botteghe non significa necessariamente spendere di più, bensì mantenere viva la città e le sue tradizioni”.

Chiara Sorrentino