Un cioccolatino al sapor di fiolaro

Il pasticcere carpigiano Roberto Saltini è stato scelto per creare un cioccolatino dedicato al broccolo fiolaro, specialità di Creazzo, comune vicentino che si erge sulle scoscese colline a ovest della città veneta.

0
789
Roberto Saltini

Il primo a innamorarsene fu Goethe che, nel 1786, immortalò in uno schizzo una giovane venditrice di piazza intenta a trasportare sulle spalle due ceste ricolme di fiolaro. Questo straordinario broccolo, parte integrante della tradizione di Creazzo, comune vicentino che si erge sulle scoscese colline a ovest della città veneta, dopo un lungo periodo di oblio, è riuscito a riemergere e a deliziare il mondo. Oggi ingrediente ricercato dai buongustai, di cui si consumano i “fioi” (“figli” in dialetto veneto), ha conquistato anche le cucine dei grandi chef stellati, a partire da Carlo Cracco, creatino Doc.

Lì, e solo lì, a Creazzo, si coltiva questa Brassicacea unica, dal sapore dolce e ricca di antiossidanti che si consuma solo dopo le prime gelate. Il broccolo fiolaro è il re incontrastato della tavola creatina e a lui Creazzo ha dedicato, da oltre vent’anni a questa parte, una sagra per celebrarne la salubrità e la versatilità in cucina. Ed è proprio all’interno di questa kermesse che il pasticcere carpigiano Roberto Saltini presenterà, il prossimo 24 gennaio, alle 21,30, nel corso di uno show cooking, all’interno dell’Azienda agricola Agriturismo Gentilin, l’innovativo e originale Ciocco brock. “Un cioccolatino – spiega il maestro Saltini – che ho creato per rendere omaggio a questo straordinario prodotto della terra e la cui ricetta verrà depositata”.

Un cioccolatino fondente che racchiude un cuore morbido e goloso: “una ganache realizzata con una grappa al broccolo fiolaro tutta da scoprire e da gustare”, spiega Roberto Saltini. Un’esplosione di sapori quella si scatena in bocca grazie al perfetto equilibrio tra l’amaro del cioccolato fondente e la nota alcolica e lievemente erbacea del vellutato ripieno.

Una pralina che sorprende per la sua armonia e delicatezza, nata dalle sapienti mani del maestro Saltini.

“Prodotti eccellenti, ricerca, esperienza e creatività – conclude – sono le uniche armi a nostra disposizione per dar vita a creazioni sempre nuove e in grado di riaffermare la bontà, la qualità e la supremazia dell’artigianalità”.

Jessica Bianchi