La storia di Alfonsina corridora al Parco Pertini

0
448

Mercoledì 28 agosto, alle 21, al Parco Pertini sarà Claudia Bulgarelli accompagnata da Francesco Grillenzoni (voce e chitarra) e da Stefano Garuti (fisarmonica e tastiera) a raccontare una storia che forse non tutti conoscono: quella di Alfonsina Strada, la prima e unica donna a correre il Giro d’Italia, oggi considerata una delle pioniere della parificazione di genere in campo sportivo. Soprannominata dalla gente di Castelfranco “diavolo in gonnella, nel 1924 chiese di partecipare al Giro d’Italia. Oltre alla determinazione, ciò che fece la sua fortuna fu che quell’anno il Giro d’Italia faticava a trovare iscritti: i campioni più famosi avevano infatti deciso di boicottare la manifestazione in segno di protesta contro gli organizzatori, per ragioni economiche. Ai tempi di Girardengo, quando il ciclismo era lo sport forse più seguito d’Italia, una donna emiliana fu la prima ad abbattere il muro che vietava l’accesso alle gare di ciclismo alle donne. La storia di Alfonsina ci ricorda che la parità di genere nell’agonismo è una gara iniziata ormai più di un secolo fa, e non ancora finita. Ma è in questo modo, celebrando atlete come Alfonsina Strada, che tutte le donne possono trarre ispirazione e capire che, con il giusto allenamento e la giusta determinazione, possono essere forti e vittoriose quanto gli uomini. Lo spettacolo è inserito all’interno della rassegna Tutti giù nel parco organizzato dalle associazioni della Consulta Cultura di Carpi. L’ingresso è gratuito.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here