Un Habitat per Sammy

0
203

Sammy è il nome della tartaruga marina “creata” dai piccoli alunni della 2B della Scuola Primaria Rodari. Un’esperienza che ha fatto loro sperimentare la bellezza della scienza coniugata alla tecnologia, come spiega la docente di matematica Raffaella Sacchitelli

“Tutto ha avuto inizio con la partecipazione dell’Istituto Comprensivo Carpi 2 a un bando indetto dall’Ufficio scolastico regionale teso a sostenere progetti innovativi e all’insegna delle nuove tecnologie all’interno del mondo della scuola, per favorire così una didattica più moderna, 2.0 per così dire”. Le Rodari hanno così ricevuto una preziosa valigetta, contenente dei blocchetti elettronici prodotti dall’azienda SAMLAB: “strumenti – spiega la professoressa Sacchitelli – che possono essere collegati fra loro senza fili ovvero in modalità Bluetooth  e programmati mediante l’uso del computer”. Dopo aver mostrato ai bambini in chiave ludica, attraverso un videogioco, le infinite possibilità offerte da questi blocchi, è iniziata l’attività di progettazione. Suddivisi in piccoli gruppi, i 26 alunni hanno dapprima studiato le tartarughe marine, il loro habitat e quali sono le dinamiche di ogni ecosistema, dopodiché si sono dedicati al processo creativo vero e proprio, misurandosi con la tecnologia targata SAMLAB. 

“I bambini – prosegue Sacchitelli – hanno ricreato le condizioni fondamentali dell’habitat delle tartarughe, dalla luce alle correnti marine, e hanno dato vita alla nostra Sammy, mettendola in movimento grazie a un motore e a due ruote.  Software e hardware sono quindi stati messi in relazione con attività didattiche interdisciplinari e hanno reso l’apprendimento sperimentale, interattivo e divertente”. Ma l’avventura non è finita qui. I bimbi della 2B, infatti, accompagnati dalle docenti Raffaella Sacchitelli e Simona Reggiani, lo scorso 4 maggio, hanno partecipato allo School Maker Day 2019: il più importante evento dedicato all’innovazione nelle scuole dell’Emilia-Romagna. Un evento che celebra la cultura del saper fare in ambito scolastico e dove maker di ogni età si incontrano per presentare i propri progetti e condividere conoscenze ed esperienze. Nella bella cornice dell’Opificio Golinelli di Bologna i bimbi hanno presentato il loro progetto Un Habitat per Sammy, spiegando quali sono le condizioni di cui gli esseri viventi necessitano per poter vivere all’interno di un ecosistema. 

Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here