Il Conad di Fossoli si trasferisce nell’ex mobilificio

0
722

A Fossoli non si parla d’altro. Il Conad, presente nella frazione dal 1981, cambia sede e si trasferisce nell’immobile che, in passato, ha ospitato Marverti Arredamenti in via Largo dei Mari, 5. “Manca la definizione degli ultimi dettagli – spiega Cristina Rossi della società Cofin che gestisce il supermercato – ma il progetto è pronto”.

La necessità di estendere la superficie commerciale e di ampliare la zona parcheggi aveva spinto già da tempo i titolari di Conad Fossoli alla ricerca di nuove soluzioni a patto di rimanere in una posizione centrale nella frazione: il punto vendita, infatti, si sposterà esattamente di fronte all’attuale sede lungo la strada statale Romana Nord prima dell’incrocio con via Martinelli tra la chiesa e lo stabile occupato dal fabbro. “Così potrà continuare a rappresentare un punto di riferimento per chi transita lungo la Romana per lavoro e si ferma nel nostro supermercato per fare la spesa prima di rientrare a casa”.

L’ingresso dell’ex mobilificio lungo via Largo dei Mari diventerà il retro della struttura a cui si accederà dalla Statale Romana Nord dove verrà tombato un tratto del canale per consentire l’accesso al parcheggio da realizzare nel prato.

L’area di vendita raddoppierà: dagli attuali 250 metri quadrati si passerà a 600 mq ma non cambierà la tipologia dell’offerta, “si potrà contare su un più ampio assortimento ma non verrà introdotto il banco del pesce fresco”.

Il progetto c’è già ed è stato concepito per riadattare l’immobile che esiste già: un esempio di riqualificazione dell’esistente che prevede un notevole investimento anche sul fronte del risparmio energetico. Terminati i lavori, il trasferimento avverrà intorno al mese di ottobre.

Procede intanto a pieno ritmo il cantiere per il restauro con miglioramento sismico dell’edificio dell’ex scuola elementare di Fossoli che oggi ospita il Circolo la Fontana sul lato opposto di via Martinelli rispetto a quello in cui ha sede il Conad.

I lavori, per complessivi 682mila euro, assegnati esattamente un anno fa, consentiranno di rendere di nuovo agibile e sicuro l’edificio che ospiterà così come avveniva in passato associazioni e gruppi di volontariato che qui avevano la loro sede.

Sara Gelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here