A mano disarmata

0
194

Dopo la pausa estiva, torna la rassegna Ne Vale La Pena: giovedì 18 ottobre, alle 21, l’Auditorium dell’ex Convento di San Rocco, messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, ospiterà la giornalista Federica Angeli, autrice de A mano disarmata.

Federica Angeli cronista di nera e giudiziaria, scrive per la Repubblica dal 1998. Dal 2013 vive sotto scorta dopo le minacce mafiose ricevute mentre svolgeva un’inchiesta sulla criminalità organizzata a Ostia. Minacce che continuano quotidianamente e che la vedono nel mirino dei clan che controllano il litorale laziale. Per il suo impegno nella lotta alle mafie il presidente Mattarella nel 2016 l’ha nominata Ufficiale della Repubblica Italiana al Merito.

A mano disarmata, come ricorda il sottotitolo, racconta la “cronaca di millesettecento giorni sotto scorta”, una cronaca spietata di paure, angosce e coraggio.

Tutto inizia a Ostia nel 2013 con due spari nella notte, le finestre che si aprono e subito dopo un grido: Tutti dentro, lo spettacolo è finito!

Tra gli abitanti di quei palazzi c’è anche Federica Angeli. Da tempo si occupa dei clan locali e ha subìto gravi minacce. Sa quindi com’è fatta la paura, ma crede che l’altra faccia della paura sia il coraggio. Se i vicini rientrano obbedienti al comando del boss, lei decide di denunciare ciò che ha visto. Dal giorno dopo la sua vita è stravolta: per la sua incolumità le è assegnata una scorta, eppure nessuna intimidazione fa vacillare la sua fede in un noi con cui condividere la lotta per la legalità. Nel libro si alternano momenti pubblici e privati. I rapporti con il marito e i figli e quelli con i colleghi in redazione, da quelli scettici a quelli che appoggiano il suo lavoro.

A mano disarmata, ma con una penna che diventa più di un’arma, Federica Angeli ha portato alla sbarra il Clan Spada e adesso i suoi giorni sotto scorta nel pallottoliere della vita sono aumentati.

L’incontro con la Angeli è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

La rassegna Ne Vale La Pena è promossa da Assessorato alle Politiche Culturali del Comune, Radio Bruno, Rock No War! Onlus, sezione modenese di ANIOC – Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche e Libreria Mondadori.

Pierluigi Senatore

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here