La Carpigiana Service ribatte alle accuse: “i lavoratori conoscevano la situazione”

0
160

“La nostra cooperativa si trova da molti mesi in una situazione di grave difficoltà economica e finanziaria. La scorsa estate si sono tenuti diversi incontri in Prefettura che hanno portato alla definizione di un piano per salvare il posto di lavoro a una parte dei soci della cooperativa. In questo contesto l'unico nostro committente ha prorogato fino al 31 dicembre 2015 il contratto di subfornitura in essere”. Lo afferma in una nota la cooperativa La Carpigiana Service, dove si legge anche che, “assumendosi non piccole responsabilità personali, gli amministratori della cooperativa hanno continuato nella gestione sperando di arrivare a una conclusione positiva. Nell'autunno scorso si sono svolti diversi incontri sindacali ed è stata aperta una procedura di mobilità per tutti i lavoratori. Parallelamente è stata avviata la procedura per la messa in liquidazione coatta amministrativa della cooperativa”. Prima di Natale La Carpigiana Service ha dovuto prendere atto che il piano di salvataggio non poteva andare a buon fine. “La situazione di difficoltà – si legge – è sempre stata comunicata con chiarezza ai dipendenti, anche nell'ultimo incontro del 17 dicembre. Non è mai stato assicurato che l'attività potesse continuare nel mese di gennaio e che vi fossero le disponibilità economiche per pagare gli stipendi. Alla ripresa dopo le festività non vi erano le condizioni per mantenere l'attività produttiva: il contratto col cliente era cessato il 31 dicembre, una scadenza nota a tutti i lavoratori e ai sindacati. Nello stabilimento di via dei Tornitori a Modena sono rimasti i beni e attrezzature della cooperativa, mentre sono stati spostati i semilavorati di proprietà di altri soggetti. Purtroppo l'unica strada percorribile la messa in mobilità dei soci, che in questo modo avrebbero almeno la relativa indennità e il pagamento delle ultime mensilità E' anche urgente che il Ministero dello Sviluppo Economico disponga in tempi rapidi, come ha fatto per altre cooperative modenesi, la liquidazione coatta per garantire la continuità della amministrazione”. La Carpigiana Service convinta ha proposto un incontro coi sindacati da tenersi nei prossimi giorni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here