La musica del Vecchi – Tonelli in scena all’Expo

0
105

Suonare davanti agli occhi e alle orecchie di tutto il mondo. E’ il palcoscenico simbolicamente più ampio che potevano sognare di calcare i tre giovani musicisti del Conservatorio Vecchi-Tonelli di Modena e Carpi: si sono esibiti all’interno del padiglione italiano di Expo nelle serate del 29 e 30 settembre.
Clara Calignano e il suo flauto traverso, Danilo Campo con il clarinetto e Marco Pedrazzi al pianoforte hanno incantato il pubblico dell’Esposizione Universale cimentandosi in una performance con brani tratti dalla grande tradizione lirica italiana tra cui Verdi, Donizetti, Rossini, Briccialdi, Bassi e Lovreglio. “Ci siamo conosciuti al Conservatorio Vecchi –Tonelli di Modena e Carpi – ha spiegato Clara Calignano – tutti e tre venivamo da luoghi e formazioni diversi, eppure ci siamo ritrovati qui perchè quando si ha l’opportunità di studiare con i migliori flautisti, clarinettisti e pianisti del mondo, non c’è distanza che tenga”.
Cosa avete provato a suonare su un palcoscenico così particolare?
Marco Pedrazzi: “è stato un concerto fuori dal comune, sia per il programma particolare che per l’eccezionalità dell’evento. Il nostro palco era situato nell’atrio del Padiglione Italia e, per questo, oltre al pubblico seduto vi era un affollato stuolo di visitatori di passaggio che, attratti dalla nostra musica, si fermavano ad ascoltarci. Un pubblico vario, sempre diverso, di ogni genere, età e nazionalità. Questo senza dubbio ci ha fatto vivere un’esperienza unica”.
Siete molto giovani ma avete dei progetti per il futuro?
Danilo Campo: “Il Trio è nato all’interno dell’ambiente scolastico inizialmente per gioco.  Con questa opportunità che ci è stata data attraverso la scuola e il nostro direttore Antonio Giacometti, ci siamo arricchiti musicalmente e siamo cresciuti come gruppo.
Siamo felici che i nostri docenti abbiano deciso di portarci in una vetrina importante come l’Expo: speriamo che questa bellissima esperienza sia stata una rampa di lancio per il nostro Trio Lovreglio.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here