I braccialetti Pet Friendly che sfidano la crisi

0
169

Un progetto che nasce dall’amore per gli animali e sfida la crisi. E’ quello ideato e realizzato dal novese Raffaele Schiavi e da Federica Venturini. I due hanno creato la linea di braccialetti 3ndy Pet in macramè aventi per soggetto cani, gatti e non solo.  Il primo, dopo aver preso le redini della ditta di maglieria dei genitori a Novi di Modena, nel 2008 ha creato il marchio di abbigliamento Liberty Dog dedicato ai cani, la sua più grande passione. Così ha conosciuto Federica, ex titolare di una boutique di accessori e alimenti per animali nella provincia di Mantova. “Ci siamo visti per la prima volta nel 2013 a un raduno di cani della razza Westie – racconta Raffaele -e da lì è iniziata dapprima una collaborazione tra fornitore e cliente. Poi, nell’agosto del 2014, Federica ha avuto l’idea di creare una linea di bracciali in macramè, la moda del momento, proposti però in una versione inedita, più emozionale e di nicchia: con le razze dei cani.  Il progetto mi ha entusiasmato e subito abbiamo sviluppato il soggetto Westie per il raduno di settembre 2014 nel quale abbiamo avuto i primi riscontri e richieste per altre razze. Da lì è partito lo sviluppo di altri soggetti, la creazione del brand 3ndy Pet, del packaging, del sito e della pagina Facebook”.
Come nascono i vostri braccialetti e a chi si rivolgono?
“I bracciali nascono da una sagoma che, in linea di massima, è sempre  il cane in posizione ferma su quattro zampe come se fosse in mostra oppure vengono sviluppati altri soggetti a nostra scelta o su richiesta. Tutto rigorosamente made in Italy. Il target finora è prevalentemente femminile, senza limiti di età. Tuttavia anche alcuni uomini acquistano il prodotto.  Io per esempio indosso il ferro di cavallo”.
Dove si possono acquistare i braccialetti?
“I bracciali si possono acquistare attraverso il nuovissimo sito e-commerce 3ndypet.it e nelle manifestazioni dove saremo presenti con lo stand. Inoltre, li stiamo promuovendo nelle spiagge attrezzate per cani, nei negozi specializzati e nelle toelettature”.
Oggi intraprendere una nuova attività richiede coraggio. Qual è il vostro bilancio?
“Il prodotto sta riscuotendo un discreto successo soprattutto tra i più giovani, più attenti alla moda, più social e maggiormente abituati ad acquistare on-line. Non è ancora tempo di bilanci in quanto abbiamo ancora molto da fare per affermarci”.
Dal 10 al 14 giugno sarete presenti al World Dog Show Milano 2015. Di cosa si tratta?
“Il World dog show è un’esposizione canina mondiale che vede iscritte diverse decine di migliaia di cani provenienti da tutto il mondo.  Esporremo e venderemo direttamente i nostri bracciali, con la speranza che ciò rappresenti un’opportunità per farci conoscere ancor di più. Abbiamo grandi aspettative”.
Progetti in corso?
“Abbiamo già nuove razze sviluppate, prototipi con applicazioni, ma non vogliamo mettere troppa carne al fuoco, valuteremo anche il da farsi in funzione delle richieste del World Dog Show 2015. Le idee e le possibilità sono numerose. Per il futuro confidiamo di ampliare la rete commerciale e magari creare qualche posto di lavoro con un ufficio per la gestione ordini e spedizioni. Penso che chi abbia voglia di mettersi alla prova possa ancora farcela unendo le idee, le forze, l’entusiasmo e un pizzico di follia”.
Chiara Sorrentino
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here