Carabinieri: ancora controlli

0
118

Proseguono senza sosta i servizi di controllo straordinario del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Carpi che, anche nella giornata di sabato hanno proiettato sul territorio un numero sensibile di pattuglie. Identificate 90 persone nei luoghi di maggiore aggregazione quali parchi, parcheggi dei supermercati, stazione ferroviaria. Proprio in quest’ultimo luogo i militari dell’Arma hanno riconosciuto e arrestato una donna di origine carpigiana, di cui non si conosceva l’attuale dimora e che era appena rientrata nella città dei Pio verosimilmente in occasione delle festività di novembre, colpita da un ordine di carcerazione per la condanna a tre anni e mezzo di carcere e l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. L’ordine di carcerazione promana dal Tribunale di Torino dove la donna nel 2007 e nel 2008 aveva commesso numerose truffe ai danni di attività commerciali, falsificando documenti e titoli di pagamento, per qualche decina di migliaia di euro.
I Carabinieri hanno poi bloccato in via Galilei due nigeriani, pregiudicati per furti, provenienti da Reggio Emilia, che essendo sottoposti al divieto di ritorno nel Comune di Carpi, sono stati denunciati.
Intercettati tre calabresi (un cinquantenne e due trentenni) con precedenti penali per truffa e gravi reati contro il patrimonio, mentre erano a bordo di una Fiat Stilo e si aggiravano nella zona di via Guastalla. I tre fermati dai Carabinieri erano stati perquisiti e trovati in possesso di un carnet di assegni emesso dalla Banca Popolare di Marostica (Vicenza) risultati privi di validità poiché scaduti. E’ verosimile che questi assegni potessero essere utilizzati per commettere truffe, utilizzandoli come strumento di pagamento per “acquisti” che avrebbero probabilmente fatto in città. I tre sono stati muniti di foglio di via con divieto di ritorno nel comune di Carpi e allontanati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here