Tutti in piazza a giocare!

0
62

Sabato 17 maggio, la Corte dei Pio celebra  la Giornata Mondiale del Gioco (28 maggio) per riaffermare il diritto al gioco sancito dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, nel 1989. Una giornata intensa, frizzante e divertente che vuole riunire le famiglie, facendo loro gustare la bellezza e la spensieratezza derivanti dal giocare insieme.  Grandi e piccini. All’aperto. In uno spazio magico e suggestivo, come quello di Piazza Martiri. All’ombra di Palazzo Pio, dalle 16 alle 19, il Castello dei ragazzi e l’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco – Sezione di Modena hanno infatti unito le forze per offrire ai più piccoli – e non solo – un pomeriggio di attività davvero straordinarie, all’insegna del divertimento e dell’educazione. Un’occasione imperdibile per le famiglie di recuperare e riscoprire tempi e spazi di qualità da condividere insieme. “E’ dal 2003 che Carpi celebra questa giornata e, anno dopo anno, – racconta Gianfranco Pavarotti – la Ludoteca esce dai suoi spazi abituali per creare occasioni nuove di divertimento. Avendo a disposizione uno spazio ampio e protetto come quello della Piazza, a essere privilegiati saranno i giochi di movimento. Gli animatori di Educativa di strada della Cooperativa Sociale Aliante proporranno Fuorigioco: giochi di movimento, abilità, salti, lanci, dimostrazioni di giocoleria e un laboratorio di costruzione di palline da giocoliere”. Alla giocosa kermesse parteciperanno anche due botteghe dei giochi. Nella sua nuova sede sotto i portici di San Nicolò, Daniele de La Bottega del Bimbo (via Berengario, 58) proporrà giochi di carte e di società per bambini dai 3 ai 9 anni.  Davanti allo storico negozio di via Mazzini, 27  Città del Sole, Enrico, in collaborazione con Asterion Press, offrirà ai ragazzi dai 6 ai 10 anni la possibilità di provare insieme
coinvolgenti giochi di società.  “Giochi di memoria, di riflesso, senza regole complesse. Insomma divertenti giochi mordi e fuggi per tutti”, conclude Pavarotti. A fare del gioco un importante strumento di socialità  e di conoscenza saranno una quindicina di ex pompieri i quali, per tutto il pomeriggio, porteranno per la prima volta a Carpi,  Pompieropoli.  “Pompieropoli – spiega l’ex Vigile del Fuoco Renzo Braglia – è un’esercitazione ludica rivolta ai bambini a partire dai tre anni di età. Muniti di elmetto e pettorina, i piccoli si cimentano uno alla volta in un percorso guidato, affiancati da un adulto esperto, in piena sicurezza. Affrontano così la salita della scaletta e la discesa dal palo su un’apposita pedana. Dopo aver superato il tunnel, l’asse di equilibrio e il ponte tibetano, i bimbi salgono una scala per salvare il gattino – di pezza naturalmente – che vi è posto in cima. L’ultima fatica dei piccoli pompieri sarà poi quella di dirigere un getto d’acqua sulla casetta di plastica per spegnere un ipotetico incendio. Alla fine di questa baby-esercitazione verrà consegnato, a tutti coloro che avranno superato la prova, il diploma simbolico di Pompiere per un giorno”. Che dire? Buon gioco a tutti! In Piazza Martiri, naturalmente. Tutte le attività sono gratuite. In caso di maltempo le attività saranno annullate.
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here