Come in uno specchio

0
232

Otto date a ingresso gratuito, dal 19 marzo al 12 aprile, tra l’Auditorium Loria di Carpi e il Cinema-Teatro Italia di Soliera, otto proiezioni di documentari d’eccezione alla presenza degli autori, otto storie che spaziano tra arte, musica, sentimento, impegno civile, lavoro, memoria, natura: questa l’edizione 2014 di ‘Come in uno specchio. Immagini del Reale’, la rassegna a cura di Biblioteca Loria e Fondazione Campori in collaborazione con Nickelodeon Circolo Cinematografico,  Movimenta Associazione di Promozione Sociale e Culturale, Regione Emilia-Romagna, e realizzata grazie al contributo di Cmb. Il primo appuntamento sarà mercoledì 19 marzo alle ore 21.15 quando, a Soliera, saranno presentati sia il documentario di Michele Rossi, ‘Quello che deve accadere, accade’, la prima doppia biografia di Giovanni Lindo Ferretti e Michele Rossi (rispettivamente leader e chitarrista dei CCCP, storica band punk-rock italiana) che ‘Fedele alla linea’, di Germano Maccioni. Alla serata, che proseguirà poi con un incontro con gli autori, parteciperà anche Massimo Zamboni. Per la seconda tappa si affronterà il tema del lavoro al femminile, sabato 22 marzo alle ore 21 a Carpi quando verrà proiettato ‘Dal profondo’, in cui Valentina Pedicini racconta la storia di Patrizia che, con il suo lavoro in miniera in Sardegna è, ad oggi, l’unica minatrice d’Italia. Mercoledì 26 marzo si tornerà poi a Soliera. Qui, a partire dalle 19.00, lo scrittore Enrico Brizzi terrà il suo reading ‘Racconti attorno al fuoco di bivacco’. Alle 21.15 sarò si potrà invece assistere a ‘Alta via dei parchi. Viaggio a piedi in Emilia Romanga’, opera in cui Serena Tommasini Degna documenta il cammino dello stesso Brizzi lungo le 27 tappe che, da Berceto, ai piedi del Passo della Cisa, fino al Monte Carpegna, in vista dell’Adriatico, lo porteranno a conoscere il cuore più antico della Regione, l’Alta Via dei Parchi. ‘I fantasmi di San Berillo’, vincitore del Premio Miglior Documentario al Torino Film Festival 2013, che sarà proiettato sabato 29 marzo alle ore 21.00 a Carpi, indaga invece la memoria delle persone umile che, spesso, vengono relegate ai margini della Storia. Edoardo Morabito ha in questo caso raccontato quella di chi, ieri e oggi, abita nel quartiere ghetto di San Berillio, a Catania. Sarà invece dedicato all’amore che affronta difficoltà apparentemente insormontabili la serata si sabato 5 aprile nel corso della quale, sempre presso l’Auditorium Loria di Carpi, il pubblico potrà assistere alla fatica di Giampaolo Bigoli ‘Lovebirds. Rebel Lovers in India’, nel quale si raccontano le storie di quei sono giovani amanti ribelli che, costretti a fuggire dalle loro case e dal retaggio di una tradizione che, in India, vieta le unioni tra caste o religioni diverse, rischiano la vita pur di stare insieme. Mercoledì 9 aprile la scena tornerà a Soliera dove, alle ore 21.00, verrà presentato ‘L’albero tra le trincee’, la pellicola di Alessandro Scillitani nella quale Paolo Rumiz ripercorre i luoghi della Grande Guerra insieme a racconti, leggende, piccole e grandi storie tramandate dai custodi della memoria incontrati durante il viaggio. Ad introdurre la serata saranno Luisella Vaccari e Guido Malagoli, con letture estratte dalle lettere di viaggio. Al termine della proiezione, oltre all’incontro con gli autori, una "degustazione solierese d.o.p." offerta dalla Compagnia Balsamica, Bar Marzia e Forno Borelli di Soliera. A chiudere la rassegna, sabato 12 aprile alle ore 21.00 a Carpi, ‘L’isola’ di Matteo Parisini, racconto della storia di una ‘comune’ che, nata a Sasso Marconi negli anni Settanta da parte di un gruppo di ragazzi che vi sono nati e cresciuti. A condurre tutte le serate saranno i documentaristi Nico Guidetti e Federico Baracchi, insieme al critico cinematografico Dario D’incerti.
Marcello Marchesini
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here