Presentato il programma di Natale a Carpi

0
30

E’stato presentato Natale a Carpi, il programma di iniziative promosso dal Comune e dal Consorzio ConCarpi, organismo che nel suo Consiglio di amministrazione vede sedere i rappresentanti dell’ente locale e delle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato Confesercenti, Confcommercio, Cna, Lapam oltre al Comitato per il Patrono. Natale a Carpi (in via di definizione in questi giorni), proporrà appuntamenti per i bambini, iniziative di richiamo commerciale promosse dagli esercenti, incontri culturali e musicali, mostre a Palazzo dei Pio, il Palavolontariato in piazzale Re Astolfo, senza dimenticare che il Teatro Comunale riaprirà proprio il 29 e 30 novembre prossimo con un programma musicale di alto profilo, anteprima di una stagione molto interessante e di qualità.
Natale a Carpi in prossimità delle festività avrà ovviamente come punto di riferimento il centro storico, cuore pulsante della città, le sue piazze e i suoi istituti culturali. Grazie ad un finanziamento europeo le luminarie natalizie (realizzate con tecnologia a basso consumo e che rimarranno accese fino alla prossima Epifania) mai come quest’anno saranno presenti in tutto il cuore della città, Palazzo dei Pio compreso nella sua interezza.
Sabato 23 novembre verranno accese le luminarie natalizie: non mancheranno artisti di strada e la magica voce di Matteo Macchioni dal balcone del Municipio. Grazie a ConCARPI tutti i sabati pomeriggio le vie e le piazze del centro proporranno sempre qualcosa di interessante: concerti e dj set dai balconi il 30 novembre, la degustazione di un quintale di cotechino il 7 dicembre, Santa Lucia a cavallo che arriva in piazza Martiri accompagnata da un corteo musicale e da un carico di caramelle per i bambini (14 dicembre) e poi ancora il Mercato straordinario domenica 15, e il 21 dicembre cori gospel itineranti. Il Mercato straordinario tornerà anche domenica 22 dicembre assieme all’arrivo della slitta di Babbo Natale mentre la Vigilia di Natale sotto il Municipio non mancheranno performance live musicali, l’intervento sul palco delle autorità politiche e religiose e un brindisi augurale con la cittadinanza accompagnato da un Can Can ironico e coinvolgente.
Non mancheranno iniziative promozionali in collaborazione con gli esercenti del centro (ad esempio il concorso a premi Carpi-New York-No cost, acquisti in centro e voli nella Grande mela gratis) e la possibilità da dicembre grazie ai social network (Twitter, Facebook, Instagram) di condividere un pensiero in diretta sul…Torrione degli Spagnoli a mo’ di mega schermo (l’iniziativa si chiama Carpi che bel post). Natale a Carpi vedrà poi anche il lancio, sempre a dicembre, di un nuovo spazio web del Consorzio ConCARPI, un portale di immediata fruizione, aggiornato con tutti gli eventi del centro storico e che darà ampio spazio alle iniziative dei singoli esercenti, una vera vetrina virtuale.
Tantissimi poi sono come di consueto gli appuntamenti organizzati dalle istituzioni culturali cittadine per le prossime festività: la Biblioteca-Videoteca comunale proporrà all’Auditorium della Biblioteca Loria un ciclo di incontri (Storie del reale) con gli autori più importanti del Cinema Documentario e che prevede anche un seminario l’8 dicembre. Da non dimenticare le letture, i laboratori e gli spettacoli e le narrazioni per bambini e famiglie proposti, gratuitamente e da fine novembre, dal Castello dei ragazzi. La Fondazione ex Campo Fossoli allestirà alla Sala ex Poste di Palazzo dei Pio la mostra Charlotte Delbo. Una memoria, mille volti, costruita a partire dall’archivio personale della scrittrice francese e che sarà inaugurata il 14 dicembre alle 17, visitabile sabato e domenica (10-13 e 15-19).
Fanno parte del programma di Natale a Carpi poi gli eventi patrocinati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, e compresi nel ciclo Pomeriggi animati, rassegna di spettacoli teatrali, laboratori creativi e proiezioni cinematografiche dedicate ai bambini, promossa da Comune, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, San Rocco Arte&Cultura, Biblioteca Il Falco Magico e Università Libera Età Natalia Ginzburg, in collaborazione con i circoli Graziosi, Guerzoni, Gorizia e La Fontana; tanti sono i soggetti pubblici e privati che a loro volta daranno vita a diversi momenti di intrattenimento e di approfondimento, anch’essi inseriti nel cartellone 2013 di Natale a Carpi. I Musei di Palazzo dei Pio proporranno dal canto loro dal 14 dicembre e fino al 2 marzo prossimo un’importante rassegna inscritta nel filone dedicato all’opera di artisti che hanno fatto la storia della fotografia contemporanea, sempre a cura di Luca Panaro. Gli spazi del Palazzo apriranno quest’anno le porte a un altro artista di fama internazionale, noto per le sue fotografie in bilico fra realtà e finzione, Paolo Ventura. La mostra (orari di apertura: giovedì, sabato e festivi 10-13 e 15-19, martedì, mercoledì, venerdì su richiesta 10-13) è promossa da Comune, Gruppo Fotografico Grandangolo BFI e Nuovagrafica (con il patrocinio di Provincia di Modena, Regione Emilia Romagna, FIAF-Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e in collaborazione con Litoweb).
Da non dimenticare poi che l’8 dicembre prossimo il Ministro dei beni e delle attività culturali Massimo Bray parteciperà alla cerimonia di riapertura del Museo Monumento al Deportato di Palazzo dei Pio interessato da fondamentali interventi di restauro. L’appuntamento è per le 10 presso la Sala dei Mori di Palazzo dei Pio per i saluti, mentre alle 15 presso il Campo di Fossoli si inaugurerà invece la mostra Immagini dal silenzio. La prima mostra nazionale dei lager nazisti (1955-1960), che racconta proprio quel primo evento del 1955 dal quale partirono le sollecitazioni per la realizzazione di un museo monumentale che ormai è parte fondamentale del nostro patrimonio artistico e culturale.
Tassello fondamentale del Natale a Carpi sarà infine la ‘rinascita’ del Teatro Comunale. Dopo la chiusura forzata a causa del sisma del maggio 2012 il Teatro infatti sarà di nuovo riaperto al pubblico e alla città con una ‘tre giorni’ di eventi ed appuntamenti intitolata Rialziamo il sipario che inizierà il 29 novembre prossimo, alla quale prenderanno parte nomi notissimi della musica italiana come Uto Ughi (il 29, biglietti già esauriti) e Vinicio Capossela, Rita Marcotulli ed Enrico Rava (il 30 novembre alle 21). Sabato 30 novembre alle 17 il taglio ufficiale del nastro vedrà la presenza dei tanti, associazioni, compagnie, artisti, sponsor, privati, che hanno fatto donazioni, che si sono esibiti gratuitamente o con cachet di grande favore, o che si sono impegnati attivamente durante il periodo di chiusura del Teatro. Saranno presenti il Ministro per gli Affari regionali e le autonomie Graziano Delrio e il Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani. Domenica 1° dicembre in mattinata si potrà partecipare a visite guidate al Teatro su prenotazione: nel pomeriggio è prevista poi un’apertura del Comunale alla città e andranno in scena spettacoli no stop grazie al prezioso contributo dei gruppi e delle associazioni teatrali e musicali di Carpi. Subito dopo prenderà il via la stagione 2013-2014, che proporrà nel solo mese di dicembre spettacoli del calibro del musical Frankestein junior (6-7-8 dicembre), dell’ultimo recital di Marco Paolini su Verdi (11 dicembre), poi il balletto Giselle (il 14). Domenica 15 dicembre primo Concerto aperitivo con la pianista Lilya Zilberstein, il 17 e 18 dicembre Il visitatore con Alessandro Haber e Alessio Boni e il 19 e 20 dicembre La Scena di Cristina Comencini con Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti. La rassegna La Vita è sogno riprenderà domenica 22 dicembre con l’immortale Cantando sotto la pioggia della Compagnia Corrado Abbati mentre il tradizionale Concerto di fine anno si svolgerà il 31 dicembre: sul palco l’Orchestra Sinfonica Guido D’Arezzo.
Nel programma di Natale a Carpi non poteva mancare l’appuntamento con la solidarietà: anche quest’anno in Piazzale Re Astolfo il volontariato del territorio troverà – dal 6 dicembre al 6 gennaio – uno spazio per farsi meglio conoscere. Filo conduttore delle tante attività che si svolgeranno sotto la tensostruttura del Palavolontariato sarà il Natale senza spreco: oltre a vari incontri domenicali sul tema degli stili di vita sostenibili, l’8, 15 e 22 dicembre, si terranno insieme ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado Laboratori sugli stili di vita senza spreco (scambiamo e vendiamo per gioco). Sabato 7, 14 e 21 dicembre apriranno invece le consuete Bancarelle della Solidarietà, grazie alle quali le varie associazioni potranno mostrare le attività svolte e vendere prodotti per benefiche raccolte fondi. Il 24 dicembre si terrà infine il Pranzo di Natale, rivolto a volontari e persone che vivono sole, per far sì che queste ultime possano vivere le feste in modo sereno, e il 4 gennaio la Festa della Consulta per l’integrazione dei cittadini stranieri dell’Unione Terre d’Argine, nel corso della quale sarà conferita la cittadinanza onoraria ai bambini nati nel 2013. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here