Trovate tracce d’amianto nell’acqua di Carpi

0
327

A seguito di monitoraggi periodici che l’Asl effettua sull’acqua che sgorga dal nostro acquedotto, intensificati dopo il sisma dello scorso maggio, è stata rilevata una presenza di fibre d’amianto tra 1.000 e 11mila fibre per litro. Non esistono limitazioni normative – nel nostro Paese o in Europa – che prescrivono l’assenza di fibre d’amianto nell’acqua sia ai fini della potabilità che della qualità dell’acqua. Solo gli Stati Uniti prevedono un limite di 7 milioni di particelle per litro, oltrepassato il quale, in caso di evaporazione del liquido si potrebbero inalare particelle pericolose per la salute. A Carpi, Comune, Azienda sanitaria e Aimag per monitorare la situazione (seppure, ribadiscono Franceschelli e Marchesi dell’Ausl “non pericolosa per la salute”) hanno istituto un tavolo per capire quali siano le cause del fenomeno e mettere in campo delle azioni per eliminare la presenza del contaminante dalla nostra rete idrica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here