I cittadini promettono battaglia: “nessun impianto sorgerà a Fossoli”

0
114

Assemblea affollatissima quella di ieri al Circolo la Fontana a Fossoli, organizzata dal Comitato Carpi Nord e Frazioni. Circa 300 i cittadini che hanno espresso il proprio no all’impianto di cogenerazione a biomasse che la ditta Garc ha intenzione di costruire in via dei Trasporti. Malgrado fossero stati invitati per un confronto con la cittadinanza, assenti sia gli esponenti della Giunta cittadina che i rappresentanti di Garc. Il Comitato Carpi Nord e Frazioni – che chiede a Garc di fare un passo indietro e al sindaco, garante della nostra salute, di schierarsi al suo fianco per il benessere di grandi e piccini – non ha alcuna intenzione di cedere e promette battaglia. “Numerosi i medici e gli esperti – spiegano gli aderenti al comitato – che consigliano di ridurre al massimo il riscaldamento da fonti come le biomasse poiché ritenute inquinanti. E’ inutile voltare la testa dall’altra parte, viviamo in una delle zone più inquinate del mondo e avere un bruciatore funzionante 24 ore al giorno è inaccettabile. In presenza di un dubbio sulla salubrità di questi impianti occorre mettere in atto il principio di precauzione: ovvero astenersi dal farlo”. E, ancora, “noi non possiamo rischiare la pelle per aumentare il conto in banca di pochi”. Applausi a scena aperta. Toni pacati fino all’intervento in sala di Marco Reggiani, segretario del Pd di Fossoli che nell’annunciare la disponibilità del sindaco al confronto ha scatenato la rabbia dei fossolesi. Annunciate una manifestazione di protesta in settimana e la richiesta di un incontro coi vertici Garc.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here