Piccole follie in Corso Roma

0
291

Quella della famiglia Gori e Nadalini è una bella storia carpigiana. Una di quelle nate tanti anni fa, in punta di piedi, grazie al nonno che, settimana dopo settimana, animava il mercato cittadino con il suo banco di calze. Uno spirito imprenditoriale ereditato anche dalla figlia, Brunella che, insieme al marito Emidio, scomparso lo scorso anno, ha dato vita all’azienda di famiglia Brunella Gori. Oggi conosciuta come le Les Folies, l’azienda di maglieria, il cui cuore pulsante risiede nella nostra città, non ha conosciuto battute d’arresto malgrado la crisi imperante, come ci spiega Francesco Nadalini. “Da sempre lavoriamo con i mercati esteri, dall’Inghilterra agli States, dalla Danimarca alla Corea, dal Giappone alla Cina. I capi che produciamo, per lui e per lei, sono classici. Eleganti. I nostri filati, perlopiù cachemire e lana merinos, sono preziosi e di qualità e questo ci consente di produrre le linee di punta di nomi prestigiosi come Paul Smith e Ben Sherman ad esempio. Gran parte della maglieria in puro cachemire made in Italy venduta da Harrods, i grandi magazzini più famosi di Londra, è di nostra produzione”. Les Folies, pur restando un’impresa a conduzione squisitamente famigliare, vanta oltre 300 collaboratori e, dopo essere cresciuta del 30% nel 2011 e, secondo le proiezioni, del 20% nel 2012, non dimentica comunque le sue origini. “Carpi è la nostra città, qui ci sono le nostre radici – prosegue Francesco – per tale motivo, pur senza trascurare la nostra mission aziendale all’estero, abbiamo deciso di aprire un outlet nel centro storico carpigiano, in corso Roma, 14. Un luogo simbolico, centro nevralgico della vita cittadina, dell’aggregazione, del commercio, per dimostrare l’affetto che nutriamo nei confronti della Corte dei Pio. Les Folies – Covent Garden, malgrado nel nome sfoggi una vezzosa sfumatura anglosassone, è una sorta di evoluzione della storia di famiglia, quasi a ricalcare e nobilitare ulteriormente le orme di nostro nonno. Un ritorno alle radici per non dimenticare chi siamo e cosa vogliamo”. Nel punto vendita – aperto dal martedì al sabato e per tutto il mese di dicembre anche la domenica – potrete trovare capi del tutto innovativi per il mercato italiano, come spiega Francesco: “gli stranieri comprano in Italia perchè i nostri prodotti hanno un valore aggiunto difficilmente rintracciabile altrove, ovvero la ricercatezza dei filati. Requisito che, purtroppo il mercato interno non richiede. La nostra maglieria è ricercata. I nostri capi per uomo e donna sono oggetti preziosi, realizzati con filati di primissima qualità, basti pensare che il nostro merinos può essere lavato in lavatrice poiché è praticamente indistruttibile. La nostra azienda infatti ha sempre investito tutte le proprie risorse nella qualità del prodotto anziché nelle strategie di marketing, operazione lunga e faticosa che ci ha consentito di ottenere risultati consolidati e premianti sul lungo periodo”. Capi soffici, caldi, glamour e prodotti rigorosamente in Italia che sanno coniugare qualità e convenienza: impossibile infatti trovare capi di tale valore a prezzi tanto competitivi. “L’azienda – conclude Francesco – è nata in uno scantinato e, passo dopo passo, ha dapprima guadagnato l’angolo delle vetrine più in di Londra per arrivare poi a Copenaghen, Amsterdam, Berlino, Tokyo, Seoul. E, ancora, la capitale mondiale della moda occidentale, ovvero New York con ben tre clienti sulla 5° strada, oltre a 2.000 punti vendita su tutto il territorio americano e a Shanghai, capitale orientale del fashion”. La strada fatta è tanta, i paesi conquistati pure ma, come conclude Francesco, non “si deve mai dimenticare da dove si è venuti e Carpi scorre nelle nostre vene. Qui siamo nati, grazie allo sforzo della nostra famiglia, e qui vogliamo restare”.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here